!

Autografo 39 (1999), Il complesso e ambiguo mondo delle traduzioni

Con inediti di Saba traduttore di Esenin e di Quasimodo (pagine manoscritte dalle sue traduzioni con schedatura di quelle conservate al Fondo Manoscritti di Pavia) e saggi di Terzoli (su una poesia di Montale), Meddemmen (sui classici tradotti in inglese), Depaoli (sulle traduzioni nella musica di consumo) e Corsi (su Tonino Guerra traduttore di Pound). Al termine ampio notiziario sulle nuove acquisizioni al Fondo Manoscritti. pp. 192, isbn 88-8212-212-3

Autografo 38 (1999), La messinscena di scritto e figurato

Il numero della rivista è dedicato ad autori che, durante la creazione delle loro opere poetiche o narrative, avvertono il bisogno di utilizzare anche il segno grafico e figurato sul loro foglio. Con testi e disegni inediti di Emilio Tadini, Alfonso Gatto, Franco Fortini, Giò Ponti e altri. La rubrica Vetrina propone l'epistolario del pittore Edgardo Sambo. Infine si segnala un'ampliata sezione dedicata alle recensioni (da Pea a Levi). pp. 160, isbn 88-8212-179-8

Autografo 37 (1998), Ipotesi su Morselli

Questo numero monografico si inserisce a pieno titolo nella bibliografia morselliana con nuovi saggi (in particolare sull'opera Dissipatio H.G.), testimonianze inedite e la schedatura dei materiali del Fondo Manoscritti di Pavia. Valentina Fortichiari, Mario Morselli, Giuseppe Pontiggia e Luigi Malerba (con il testo Tre ipotesi per un suicidio che ha suscitato un dibattito al riguardo) ricordano lo scrittore, del quale è pubblicato per la prima volta Nostro giornale quotidiano (con un inedito di Jurij Lotman: La morte come problema dell'intreccio). pp. 168, isbn 88-8212-157-6 ESAURITO

Autografo 36 (1998), Suggestive voci di Pavese e Calvino nel Fondo Manoscritti

Nel numero 36, con riproduzioni di autografi inediti, un intervento di Maria Corti su quattro messaggi drammatici di Pavese, un testo di Alfonso Gatto (con nota di Cristina Nesi), la presentazione delle carte di Calvino nel Fondo pavese (a cura di Nicoletta Trotta, con due inediti), un saggio di Clelia Martignoni, le copertine di Calvino (Nicoletta Leone), un contributo di Martin MacLaughlin sull'epistolario di Elsa de' Giorgi. pp. 152, isbn 88-8212-149-6

Autografo 35 (1997), L'inquieta cultura del Novecento

In questo interessante e ricco numero "Autografo" ha offerto saggi su Colinas (Giovanni Caravaggi), "Alfabeta" (Anna Longoni), Montale (Maria Antonietta Grignani), Bigiaretti (Carla Carotenuto), Alfredo Giuliani (Ugo Perolini); un'intervista a Rosetta Flaiano di Maria Corti; inediti di Alfonso Gatto sul processo Kesselring (con un disegno a colori) e lettere di Camillo Sbarbaro; l'epistolario a Silvio Guarnieri; recensioni e il notiziario con le ultime acquisizioni del Fondo Manoscritti. pp. 192, isbn 88-8212-142-9

Autografo 34 (1997), Viaggio tra gli autori del Fondo Manoscritti

Nel numero 34 la rivista ha offerto un vero e proprio viaggio tra autori e testi autografi del Fondo Manoscritti di Pavia e ha così proposto saggi su Montale (Giorgio Orelli), Calvino (Clelia Martignoni), Foscolo (Franco Longoni), Bufalino (Francesca Caputo), Angelini (Arturo Colombo), Capriolo (Giovanni Palmieri); un'intervista a Kenzaburô Ôe di Maria Corti; inediti di Carlo Linati; l'epistolario a Cesare Angelini (presentato da Nicoletta Leone) e recensioni. pp. 152, isbn 88-8212-140-2