!

Mino Milani, Giulia

Un professionista pavese incontra a una festa una giovane donna ricca di fascino e di mistero. La loro conoscenza cresce di pari passo con sentimenti che si fanno sempre più contrastanti. Ne nasce una storia d'amore che irretisce senza dare certezze. Come la vita. Con lo stile - e i dialoghi - di uno scrittore di razza. Isbn 88 8212 475 4

Giuseppe Curonici, Nell'isola distante

Giuseppe Curonici, torna con un nuovo romanzo, svelamento di un uomo che è stato capace di uccidere e che ora pensa di nascondere la propria natura dietro le forme e i colori di un ritratto celebrativo. Ma il pittore incaricato dell'opera non è disposto a subire l'inganno e si ripromette di fare della pittura lo strumento di una "coscienza consapevole". Sotto la luminosa e tranquilla superficie del mare e del cielo di un'estate in riviera, l'apparente neutralità del narratore, come ha notato Cesare Segre, è sempre carica di tensione. Un'opera di narrativa ambientata tra seconda guerra mondiale e fine Novecento, tra giallo e introspezione. pp. 192, isbn 88-8212-457-6

Elvira Dones, Bianco giorno offeso

Dopo il successo di Sole bruciato (Feltrinelli) Elvira Dones torna con un romanzo forte e doloroso che ha per protagonisti un profugo albanese in Svizzera e un amico dalla straordinaria vitalità mal incanalata e controcorrente. È il racconto di una profonda amicizia, quasi una purissima storia d'amore tra i due uomini. E in mezzo altre passioni, struggenti e impossibili perché così è la vita e perché i personaggi sono in balia della Storia. Un romanzo struggente, appassionante, vero. pp. 248, isbn 88-8212-460-6

Giuseppe Curonici, L'interruzione del Parsifal dopo il primo atto

Questo romanzo è la storia di Victor Tiefenbronn, un direttore d'orchestra e musicista che, dopo un inizio di carriera come bambino prodigio, vive nella più totale emarginazione. La narrazione, con uno stile originale e denso, si svolge tra la regione svizzera dei laghi e Milano. Qui, alla Scala, ascolta proprio il Parsifal e scende in camerino per salutare il baritono che tanti anni prima egli stesso aveva diretto in Germania. Ma è ormai un anziano indigente, costretto a vivere in un negozio sfitto dove la vetrina è stata verniciata di bianco opaco. pp. 112, isbn 88-8212-401-0 IN ESAURIM.

Alessandro Petruccelli, Una cartella piena di fogli. Il romanzo del censimento

In occasione del censimento Istat 2001 torna in libreria un romanzo che racconta la storia di un addetto alle rilevazioni, venuto a Roma da un piccolo paese contadino. Quasi un diario nel cui fondo sobbollono problemi come disoccupazione, emigrazione, solitudine della metropoli, incomprensioni tra padri e figli, corruzione e droga. Un campionario di umanità nell'Italia degli anni sessanta e di oggi. pp. 168, isbn 88-8212-327-8

La Marchesa Colombi, In risaia. Racconto di Natale

Con un testo di Carlo Emilio Gadda. Questo romanzo si pone al crocevia della cultura dell'800. L'opera si rivela una delle prime testimonianze di denuncia sociale che passa attraverso l'introspezione psicologica e si fa letteratura. Ambientato nel mondo delle risaie della pianura padana, le stesse che furono teatro del celebre Riso amaro, In risaia propone nella storia di una ragazza e dei suoi sogni, un tema ancora attuale, come testimonia il prezioso testo di Gadda che lo accompagna. pp. 112, isbn 978-88-8212-269-0

La Marchesa Colombi, Un matrimonio in provincia

Prefazione di Giuliana Morandini. La storia di una educazione sentimentale di una ragazza che si fa donna si specchia nella vita di provincia di fine Ottocento. È il capolavoro della Marchesa Colombi, di cui Italo Calvino scrisse: "è il suo modo di raccontare che prende, il suo piglio dimesso ma sempre concreto e corposo, con un fondo di sottile ironia, quell'ironia su se stessi che è l'essenza dello humor". Il romanzo propone una visione attualissima della provincia italiana, in un tempo in cui si riscopre il gusto delle "piccole patrie". La Marchesa Colombi è una scrittrice alla quale dedicano corsi monografici (con l'adozione del libro nella sua precedente edizione Interlinea) diverse facoltà di lettere a Parigi e New York. pp. 112, isbn 978-88-8212-227-0

Carlo Linati, Cupido tra gli alambicchi

Un romanzo breve, aggraziato e ironico come un'operina settecentesca, che lo scrittore comasco pubblicò nel 1944 narrando un episodio quasi ignoto della vita dello scienziato Alessandro Volta: il suo amore per una cantante lirica. Introduzione di Anna Modena, con un saggio di Gianni Bonera e presentazione di Angelo Stella. pp. 128, isbn 88-8212-214-X

Laura Mancinelli, Amadè. Mozart a Torino

Nuova edizione dello splendido racconto sul giovane Mozart e sugli incontri che ebbe nel 1771 in una Torino incantata dalla neve. L'inverno torinese è capace di splendidi, imprevedibili doni... Tavole di Fernando Eandi. pp. 80, isbn 88-8212-205-0

Massimo Vaggi, Tu, musica divina

Questo romanzo è la favola poetica di un'insolita educazione alla vita, ma contemporaneamente un viaggio divertito attraverso l'Italia del secondo dopoguerra, in cui il lettore è accompagnato dalle voci di contrabbandieri, carabinieri in crisi di coscienza, attori di avanspettacolo e orchestrali di Fred Buscaglione. Vaggi, confidando nella seduzione di una prosa originale e nelle trame sottili di un intreccio inusitato, racconta l'allegria un poco malata di chi ama la vita divorandola. pp. 176, isbn 88-8212-194-1

Mario Soldati, Un viaggio a Lourdes

Introduzione di Marziano Guglielminetti. Un piccolo capolavoro di stile dentro quel genere di "diario con personaggi" in cui è maestro Soldati. Un viaggio a Lourdes è «una delle sue prose più poetiche, vive ed esilaranti». La riscoperta di un reportage controcorrente degli anni '30 in cui lo scrittore, partendo dalla sua Torino, accompagna malati e pellegrini ostentando scetticismo ma in verità specchiando in essi la sua problematica religiosità. pp. 72, isbn 88-8212-188-7

Luigi Santucci, Éschaton. Traguardo di un'anima

Con una nota di Gianfranco Ravasi. Dopo averci accompagnato nel 1967 con Orfeo in Paradiso, Santucci, uno dei maggiori scrittori italiani di fine Novecento, nella sua ultima opera «ci conduce di nuovo alla frontiera estrema, cioè su quel mistero che è in noi e oltre noi e che solo il sogno e la visione ci disvelano». pp. 48, isbn 88-8212-196-8