!

Hans Magnus Enzensberger, Il teatro dell'intelligenza

Una nuova silloge, con inediti assoluti, di uno dei maggiori poeti tedeschi viventi, molto noto al pubblico anche come prosatore e saggista, premiato nel 2002 per la sua opera poetica dal prestigioso premio letterario LericiPea. Le sue poesie sono sapientemente intessute di giochi di parole, termini gergali, citazioni saggistiche. Le sue raccolte sono spesso nutrite di satira politica.È anche autore di singolari testi teatrali. A cura di Alfonso Berardinelli traduzione di Anna Maria Carpi, con testo tedesco a fronte. pp. 84, isbn 88-8212-385-5

Lalla Romano, Poesie (forse) utili

Una raccolta di testi poetici e disegni assolutamente inediti emersi dalle carte giovanili della grande scrittrice piemontese, da poco ritrovati. Uno sguardo sugli inizi della vita artistica di Lalla Romano, che presentano immagini, temi e situazioni poi sviluppate ed approfondite nella sua straordinaria produzione narrativa. Come ha scritto il critico Cesare Segre, le poesie giovanili di Lalla Romano rappresentano "un inconsueto volo, la cui meta può essere solo il silenzio". A cura di Antonio Ria presentazione di Carlo Ossola. pp. 104, isbn 88-8212-384-7

Ai Qing, Gli odori dei campi

Poesie scelte a cura di Anna Bujatti con testo originale cinese a fronte. Ai Qing è il poeta della campagna, dei villaggi contadini, degli spazi aperti che ci fanno capire lo spirito più vero della grande Cina. Anche quando descrive Shanghai il poeta si affida all'impensata immagine del grosso storione che risale il Chang Jiang, il lungo fiume-arteria della Cina. pp. 96, isbn 88-8212-362-6

Luciano Erba, Si passano le stagioni

Il noto poeta milanese propone un’antologia delle sue poesie preferite aggiungendovi inediti e autografi. Una raccolta in cui rivivono i paesaggi lombardi, le donne, i colori, gli oggetti quotidiani cari a Luciano Erba: «Si passano le stagioni / a scavare il tronco di un albero / per preparare la piroga / su cui c’imbarcheremo in autunno». pp. 64, isbn 88-8212-300-6

Carles Duarte, Ponente sull'orlo

Poesie scelte a cura di Giuseppe E. Sansone, con testo originale catalano a fronte. La Spagna e il Mediterraneo offrono "la suggestione del mito, dell'impalpabile, del magico, del misterico" (come scrive Giuseppe E. Sansone) in quest'opera che raccoglie le migliori poesie di Carles Duarte, autore vivente per la prima volta tradotto in Italia. Al centro della sua ispiraizone sta la terra iberica dove tramonta il sole: Il curatore del libro è il massimo studioso italiano di letteratura catalana. pp. 72, isbn 88-8212-360-X

Franco Esposito, Omero cieco

Questo libro è la testimonianza di un poeta che salda le sue origini mediterranee albanesi con la nuova realtà settentrionale dove è emigrato per lavoro, il lago Maggiore. "Le sfumature nebbiose del lago lo hanno costretto ad aguzzare lo sguardo, come la cecità di Omero" (dalla presentazione di Carlo Della Corte). Franco Esposito è nato nelle colonie albanesi della Calabria ma vive e lavora da lungo tempo a Stresa. La sua più importante attività letteraria riguarda la direzione dal 1979 della rivista "Microprovincia". Con testo albanese a fronte e una testimonianza di Oreste Macrì. pp. 96, isbn 88-8212-318-9

Franco Spazzi, Scrif sura i mür

Un'opera dialettale originale, delicata, appassionante. "Nei ritratti della valle Intelvi sul lago di Como e dei suoi uomini c'è nascosto un certo senso di drammaticità, c'è lo scontro fra unità e molteplicità. La poesia di Franco Spazzi è una fiaba per adulti" (dalla presentazione di Maria Corti). Franco Spazzi, milanese, insegna pittura ad acquerello e ha esposto in Italia e all'estero. Tra i suoi precedenti libri ricordiamo 'l sas de nööf e la raccolta Sci' granda l'urchès'tra. pp. 112, isbn 88-8212-365-0

Cesarina Rossi, Piccolo anello d'oro

Antologia poetica con testi inediti acura di Hilda Duse Reich e Adelio Rossi con una presentazione di Gianni Mussini Quest'antologia poetica è dedicata Cesarina Rossi, una poetessa dimenticata ma già conosciuta e apprezzata da Clemente Rebora) che merita una riscoperta, filologicamente accurata, a partire dal ritrovamento di una serie di testi inediti sorprendenti. pp. 168, isbn 88-8212-364-2

Saffo, Finché ci sia respiro. Dodici frammenti

Traduzione di Lucio Coco, con un testo di Manara Valgimigli, immagini di Marianna Cappelli e una nota di Eleonora Bellini. L'immortale poetessa dell'amore ci ha lasciato anche pagine di sofferenza. In una traduzione nuova, con il testo greco a fronte, i frammenti di Saffo sono accostati a immagini fotografiche. Il volumetto si apre con un testo del grande grecista Manara Valgimigli. pp. 32, isbn 88-8212-256-5

Silvana Lattmann, Da Solstizio a Equinozio. Diario amoroso (libro + cd)

Con una nota di Maria Antonietta Grignani. "Silvana Lattmann, italiana residente in Svizzera segnalatasi fino ad ora soprattutto in quanto poeta, si è aperta tardi alla struttura diaristica, in una prosa qua e là sostenuta e piena di cadenze metriche, che tuttavia del diario conserva le intestazioni con date o ore del giorno, nonché gli sbalzi di registro e l'annotazione di fatti quotidiani... La metafora stagionale del solstizio, che segna l'inizio della confessione a partire da un luogo appartato, cioè da un'isola del Mediterraneo nel pieno splendore del giugno, è anche metafora dell'esistenza, se la parabola della confessione, con i suoi andirivieni di desiderio e frustrazione, volge sul finire al tornante meno solare dell'equinozio di settembre, che pone termine al conflitto di sentimenti vitali per riposare nella "memoria" di un'intensa e inattesa avventura interiore" (dalla nota di Maria Antonietta Grignani). Pp. 80, isbn 978-88-8212-316-2

Robert Browning, Accanto al camino e altre poesie

Nella traduzione metrica di un poeta di oggi, Roberto Piumini, riappare la grande modernità di Browning, un vittoriano innamorato dell'Italia. Il libro comprende Accanto al camino, Una toccata di Galuppi, Su in villa - giù in città (Distinzioni di un italiano di qualità) e una nota del traduttore. pp. 56, isbn 88-8212-315-4

Paolo Bertolani, Libi

Con una nota di Giovanni Tesio. Libi nel dialetto ligure del poeta significa "libri" e la raccolta è dedicata a loro e al mondo di affetti, speranze, attese e ricordi che contengono. Paolo Bertolani è oggi uno dei poeti dialettali più noti e stimati in Italia. pp. 160, isbn 88-8212-314-6

Tomaz Salamun, Acquedotto. Poesie scelte

A cura di Giuliano Donati, con testo sloveno a fronte. Per la prima volta tradotto in Italia, Salamun è uno dei maggiori poeti sloveni contemporanei. Fedele alla migliore letteratura triestina, che ha in Slataper, Stuparich e Saba i suoi maestri, è un pittore del mondo, autore di un unico grande affresco, che però, dono della poesia, ha un dentro e un fuori, un prima e un dopo, una memoria interiore e una memoria visiva dei suoi campi di battaglia. pp. 112, isbn 88-8212-313-8

Franco Buffoni, Theios

Poesie scritte da uno zio per raccontare, con occhi lirici e affettuosi, la nascita e la crescita del nipote: un bambino che si fa adolescente e adulto. Il titolo indica, autobiograficamente, lo "zio", con una parola greca che conferisce al termine di parentela una forte carica di atemporalità e di simbolicità. pp. 80, isbn 88-8212-312-X

Clemente Rebora, Curriculum vitae

A cura di Roberto Cicala e Gianni Mussini, con un saggio di Carlo Carena. Edizione integralmente commentata, fondata sullo studio degli autografi, di un'opera fondamentale ma finora trascurata di uno dei maggiori poeti italiani del Novecento. pp. 200, isbn 88-8212-311-1

Beppe Mariano, Il passo della salita

Con note di Giovanni Tesio e di Sebastiano Vassalli. In questo volume sono raccolti testi di un poeta appartato, che ha vissuto il carcere, ama la natura e subisce la storia, la cui lettura "dovrebbe rivelare alcune verità", come scrive Sebastiano Vassalli in una nota controcorrente. Alla ricerca di luoghi dell'anima e di una montagna maternale, la poesia di Mariano è narrativa e al tempo stesso silenziosa, una poesia che "sceglie la castità di una parola anelante e desiderante, incisa con chiarezza addirittura esplicita, e procede fino a tentare - come nella poesia più vera - l'illusione estrema, l'ultimo confine" (dalla nota di Giovanni Tesio). Un appuntamento con la storia che non lascia illusioni. pp. 112, isbn 978-88-8212-473-1