Le occasioni
Collana novarese di volumi illustrati: studi e ricerche su fatti e persone della storia novarese- Formato 22x30,5, copertina a colori
!

Franco Guerra, Il Risorgimento Novarese nell’iconografia storica

A cura di Paolo Cirri, presentazione di Alessandro Barbero. La straordinaria collezione raccolta da Franco Guerra parte dal punto d’osservazione di Novara – e dunque d’un luogo che ha avuto un ruolo centrale nelle vicende del Risorgimento – per allargarsi a testimoniare la complessa e stratificata informazione visiva cui avevano accesso gli italiani di allora. Ripercorrerla significa intraprendere un viaggio affascinante attraverso i diversi generi della produzione iconografica d’epoca. Raccogliendo nell’arco d’una vita questa immensa collezione, e corredandola di commenti, così da rendere possibile l’edizione che l’Associazione Amici del Parco della Battaglia, Interlinea e Editoriale Nuova offrono oggi al pubblico, Franco Guerra non ha reso solo una testimonianza d’amore per la sua città e per il suo paese, ma ha lasciato un’opera storica che contribuisce a farci capire meglio chi erano, cosa pensavano e come vedevano il mondo i nostri antenati ai tempi del Risorgimento. pp. 488, isbn 978-88-6857-060-6


Renato Ambiel, Mario Finotti, Un anno in A. Novara Calcio 2011-2012

Presentazione di Marco Ansaldo. Da Meneghetti a Rigoni, come dire: da un grande centr’half, la prima “bandiera” dei colori azzurri, fin dalla fondazione ormai più di cent’anni fa, al moderno giocatore simbolo dei giorni nostri, trequartista, protagonista delle due ultime promozioni e di questa “stagione dei sogni”. Il Novara, in estrema sintesi, può essere racchiuso fra questi due capisaldi di una storia che si racconta ormai da 104 anni e continua. Dentro ci mettiamo tanti campioni che questa storia l’hanno fatta e hanno contribuito a scrivere. In questo volume fotografico, ricco di immagini a colori, si vuole ricordare la stagione in A 2011-2012, con i suoi protagonisti dentro e fuori dal campo. «Ora c’è il ritorno in B e per i pessimisti la favola si è conclusa. Io invece credo che, se la disaffezione e la freddezza non prenderanno il sopravvento, ci sarà di nuovo la serie A nel futuro del Novara perché quel progetto basato sulle strutture solide resta valido e non è stato minato dalla retrocessione. E la prossima volta sarà diversa perché l’esperienza fa crescere e il vero problema è che il successo è arrivato troppo presto per una società non ancora pronta per maneggiarlo. […] un anno che comunque è stato un’avventura bella e straordinaria. In attesa della prossima». pp. 152, isbn 978-88-8212-859-3.

annoa

Risorgimento a Novara

A cura di Paolo Cirri. La scelta di realizzare un volume sulle vicende di Novara durante il Risorgimento, proprio in occasione del 150° anniversario dell’unità nazionale, è stata dettata dalla volontà di far prendere pienamente coscienza, una volta per tutte, non solo del ruolo fondamentale e indiscutibile avuto – dalla città, dal suo territorio e dalle personalità da essi espresse – nella costruzione della nuova Italia, ma anche di come questo periodo coincida con il decisivo salto di qualità di Novara da semplice borgo, pur capoluogo amministrativo-militare, a vero centro urbano motore di attività commerciali e produttive, di crescita edilizia, sede di istituti di istruzione e luogo di promozione sociale e culturale. Si può veramente affermare che la città di oggi non è altro che l’evoluzione, il frutto dello sviluppo di quella impostata con spirito d’iniziativa, lungimiranza, senso del bene comune, impegno e sacrificio dai nostri concittadini di allora, nessuno escluso. Per fornire un quadro che fosse il più completo possibile, si è chiesto il contributo di alcuni fra i migliori studiosi specializzati ciascuno nella ricerca su singoli aspetti della storia cittadina. L’ambito di approfondimento è concentrato sulla città di Novara, mentre gli estremi di studio sono stati convenzionalmente fissati nel 1815 (fine dell’epoca napoleonica e inizio della Restaurazione) e nel 1870 (presa di Roma). Con più di 100 immagini a colori e in nero, un’opera fondamentale nella libreria di tutti i novaresi. pp. 184, isbn 978-88-8212-773-2.

risorgimentonovara

Novara anni trenta. Immagini dall'archivio dei fratelli Lavatelli

A cura di Giuseppe Veronica, con una presentazione di Mauro Begozzi. Il volume Novara anni trenta svela le più belle immagini tra le due guerre di uno dei più ricchi archivi fotografici novaresi, quello dei fratelli Attilio e Pierino Lavatelli, conservato presso l'Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea Piero Fornara. Vita quotidiana, monumenti, sport e avvenimenti storici, tra cui le celebri visite di Mussolini a Novara, con la guerra incombente negli ultimi anni, sono tra i temi suggestivi delle fotografie: un album per riandare indietro nel tempo in una città che stava cambiando assieme alla società italiana. pp. 112, 978-88-8212-620-9

Francesco Bronzini (1884-1966). Un oleggese costruttore di grandi impianti per la produzione di energia idroelettrica

A cura di Giuseppe Frego, testi introduttivi di Elena Ferrara e Carlo G. Lacaita. "I contributi dedicati all'oleggese Bronzini e alla sua intensa attività di ingegnere costituiscono non solo un primo sondaggio su una serie di problemi e sul loro retroterra, ma anche un invito a proseguire su nuovi e più ampi tracciati, perché la storia del territorio e degli uomini che in esso operarono serve tanto a salvare l'eredità che ci è stata consegnata, quanto a valorizzarla come fattore di elevazione culturale e civile dell'intero corpo sociale impegnato a costruire il suo futuro. Quell'eredità che ci viene dal passato fu la risposta a un complesso di grandi quesiti la cui soluzione richiese intelligenza e sapere. Due risorse sempre indispensabili per poter affrontare e vincere le nuove sfide che siamo oggi chiamati ad affrontare" (dalla Presentazione di Carlo G. Lacaita). pp. 256, isbn 978-88-8212-569-1

Il lago d'Orta d'altri tempi nelle cartoline d'inizio Novecento

Una Collezione Inedita Del Conte Gaudenzio Tornielli. A cura Stefano Corradi e Paolo Gattoni, introduzione di Lino Cerutti. Le cartoline pubblicate in questo volume rappresentano una selezione fra le migliori raccolte nel voluminoso album che il conte Gaudenzio Tornielli di Borgolavezzaro utilizzò per anni nella sua villa di Ameno per collezionare le più belle immagini pubblicate nei primi anni del Novecento. La raccolta è composta esclusivamente da cartoline raffiguranti il territorio del lago d'Orta e del Mottarone; fanno eccezione i pochi esemplari raffiguranti la città di Novara e alcune località turistiche del lago Maggiore. Non si sono conservate e non furono mai inserite nell'album cartoline provenienti dall'estero o da altre località italiane. Inoltre fra quelle collezionate poche sono state effettivamente spedite e, in questo caso, il destinatario è sempre il medesimo conte. Oltre a un genuino desiderio documentaristico e collezionistico, Gaudenzio Tornielli ha tramandato ai posteri il valore derivante dal mantenere viva la memoria storica e quel particolare paesaggio antropico caratteristico del Cusio che proprio agli inizi del secolo scorso fu sottoposto a enormi cambiamenti indotti soprattutto dall'invasivo sviluppo industriale ed economico.
La preziosa collezione è stata amorevolmente conservata fino a oggi, nell'album originario che il conte utilizzò per le centinaia di cartoline illustrate raccolte, da Anna ed Ettore Alessi, i proprietari di quella che fu ad Ameno la residenza estiva della nobile famiglia Tornielli. La ricca raccolta è stata scoperta da chi qui scrive durante le ricerche storiche sulle origini del prezioso parco di villa Monte Oro e si presenta come un'eccezionale fonte di studio e di approfondimento per gli storici e gli appassionati delle vicende locali attraverso l'analisi delle fonti iconografiche d'epoca del territorio cusiano.
Integra la raccolta di cartoline una meravigliosa immagine panoramica del lago d'Orta, fotocomposizione inedita di indiscutibile valore storico che appartenne al conte Tornielli e che, grazie alla squisita disponibilità dell'attuale proprietario, Riccardo Monaco d'Arianello, della nobile famiglia d'Ameno, abbiamo potuto pubblicare in questo libro.
pp. 160, isbn 88-8212-509-2

Franco Guerra, Storia illustrata della battaglia di novara del 28 marzo 1849

Stampe e documenti da una collezione, con prefazione di Giovanni Barbero e una stampa allegata, tratta da "L'Illustrazione Italiana" del 26 marzo 1876. Il materiale che Franco Guerra ha raccolto con pazienza e tenacia in molti anni, in Italia e all'estero, riguardante direttamente o indirettamente i fatti del 1849, viene ordinato e commentato in questo libro non comune, una vera miniera di notizie storiche piccole e grandi, che introducono a rivivere il pathos eroico di un'epoca. pp. 418, isbn 88-8212-493-2 - ESAURITO

Amarcord novarese. Immagini inedite tra le due guerre dall'archivio fotografico Bertona

A cura di Gaudenzio Barbè e Roberto Mazzetta, presentazione di Gianfranco Milone. Una ricchissima raccolta di immagini, mai viste finora, sugli anni venti e trenta del Novecento a Novara, trovate nell'archivio di Ludovico Bertona, il fotografo martire della libertà che il 24 ottobre 1944 fu ucciso in piazza Vittorio Emanuele, insieme ad altre persone, durante una rappresaglia fascista (la piazza oggi è intitolata ai Martiri della Libertà). pp. 128, isbn 88-8212-273-5

Carpignano Sesia

A cura dell'Associazione Turistica Pro Loco di Carpignano Sesia. Un Comune del Novarese racconta le sue origini, la storia, le tradizioni e le feste, il suo legame con il fiume Sesia. Con itinerari per una visita. pp. 160, isbn 88-8212-138-0 - ESAURITO

Romolo Barisonzo, La mia fatal Novara

Prefazione di Giovanni Giovannini. Fatti e personaggi di un secolo in una città di provincia, secondo la penna fantasiosa di un giornalista di lungo corso. Dalla Napo Menabrea al Novara Calcio in serie A, dal Monte Ariolo al gorgonzola, con centinaia di illustrazioni. pp. 280, isbn 88-8212-137-2 - ESAURITO

Gianfranco Capra, Campioni alle Olimpiadi

Presentazione di Gian Paolo Ormezzano. Gli atleti del Novarese e del Verbano Cusio Ossola in un secolo di giochi olimpici, da Londra 1948 a Lillehammer 1994. Da figure epiche, come Umberto Barozzi, a quelle di atleti di grande valore dimenticati nella lontananza del tempo, come Mario Lanza o Giuseppe Tosi; dalla medaglia d'oro di Cosimo Pinto a quelle di bronzo di Giorgio Gorla. Con un capitolo finale sulle Olimpiadi per disabili. pp. 168, isbn 88-8212-110-0 - ESAURITO

Cara vecchia Novara

I disegni di Stefano Gorla e i versi dei maggiori poeti dialettali novaresi, presentazione di Marco Rosci. I luoghi della memoria di una città: «L'apparente umiltà veristica della matita di Gorla [...] diviene in questo senso un contributo altamente civile alla necessaria salvazione e rivalutazione umana delle superstiti strutture e testimonianze di quel tessuto storico, e tanto più di quello più apparentemente umile: cioè in effetti più vicino alla concreta storia del popolo novarese». Poesie di Sandro Bermani, Luisa Falzoni, Fernanda Moro, Giuseppe Tencaioli, Giulio Carlo Genocchio, Enrico Occhetti. pp. 128, isbn 88-86121-92-X

Maria Luisa Bini, Giovanna Galli Mancini, La città verde

Storia, ricerche e proposte osservando il verde intramurario di Novara. Parchi e giardini, pubblici e privati, nel centro storico: con un diario delle escursioni compiute analizzando dettagliatamente la topografia del verde cittadino, una descrizione delle principali specie osservate e un indice delle essenze rinvenute. pp. 224, isbn 88-86121-45-8 - ESAURITO