!

Simona Arrigoni, Vicino al cuore

Con testi di Paolo Zani e Pamela Bergamo. Vicino al cuore è il legame tra una donna di trent’anni e la nonna ultranovantenne, la storia di un destino che non ferma il tempo e richiede scelte fatte con la testa e con il cuore. Un romanzo a due voci. Il presente è narrato da un giovane medico veterinario con una carriera avviata e la sofferenza profonda dei genitori assenti, un’adolescenza segnata dalla solitudine e troppe verità nascoste. Il passato è narrato dall’anziana che ha saputo prenderla tra le braccia senza mai lasciarla. Una vicenda di gesti e presenze che sono il lessico familiare che tutti conoscono. Quando ami non servono troppe parole. L’essenziale racchiude tutto: «Avrò cura di te, sempre» è la promessa che Vittoria fa alla nonna quando rischia di perderla a causa della rottura del femore. E fa una scelta inevitabile, difficile, rivoluzionaria, in un luogo che è proprio lì, vicino al cuore. Questo romanzo, ambientato tra Milano e Novara, tra Lombardia e Marche, è l’esordio di Simona Arrigoni, giornalista, conduttrice televisiva di 7Gold, dove si occupa in modo particolare di politiche sociali annodando un filo diretto quotidiano con i cittadini attraverso la trasmissione Aria Pulita. Al termine del romanzo un utile vademecum sull’assistenza e sui diritti dei nonni. pp. 176, isbn 978-88-8212-934-7

Antonella Mecenero, La roccia nel cuore

Sul lago d’Orta una piccola comunità è sconvolta dal suicidio di un adolescente. Due sole persone dubitano che le cose siano proprio come sembrano: un compagno del ragazzo morto e il nuovo parroco del paese. Due opposti modi di vedere il mondo stretti in un’inedita alleanza per svelare un mistero che va infittendosi quando nella basilica vicina sparisce il teschio di un santo. Sulle orme di Fred Vargas, un romanzo d’esordio con qualche tono di giallo dove le digressioni contano quanto gli indizi. Dove la descrizione della realtà, nei suoi risvolti di attualità sociale, si mescola all’immaginario in una geografia costruita tanto su luoghi reali fedelmente descritti quanto sulle loro leggende. pp. 180, isbn 978-88-8212-904-0
meceneroroccia

Piero Marchioni, Un tribunale vista lago

Presentazione di Mario Napoli. «Quanta commedia umana nelle vicende giudiziali “vista lago” narrate con garbo e leggerezza dall’avvocato Marchioni!» scrive Mario Napoli nella presentazione a questi racconti osservati dalla finestra di un piccolo tribunale del lago Maggiore tra Piemonte e Lombardia, uno di quei tribunali locali che permettono ai cittadini di «sentire vicina l’amministrazione della giustizia». Le vicende narrate mostrano le piccole e grandi contese di un territorio vario e vivace: dal frontaliere innamorato e deluso, alla moralità traballante di una signora dalla condotta ineccepibile, dalla eccellente performance processuale di un improbabile tombeur de femmes d’acqua dolce, alla Madonna che influisce sulle sentenze della Corte d’Appello. Sono vicende che Marchioni racconta con un misto di ironia e di affetto, conservando sempre un’attenzione di fondo per l’umanità e la delicatezza degli argomenti. pp. 144, isbn 978-88-8212-875-3
marchionitribunale

Dante Graziosi, Le storie della risaia. La terra degli aironi, Una Topolino amaranto, Storie di brava gente, Nando dell’Andromeda

A cura di Roberto Cicala, presentazione di Sebastiano Vassalli con bibliografia, antologia della critica e iconografia. In occasione del ventesimo anniversario della morte di Dante Graziosi, il più celebre cantore della civiltà contadina tra Sesia e Ticino, Interlinea propone un esclusivo progetto editoriale mai dedicato finora a un autore novarese: sono raccolti in questo volume i suoi migliori libri: La terra degli aironi, Una Topolino amaranto, Storie di brava gente, Nando dell’Andromeda, che raccontano «un mondo che certamente merita di essere documentato: nelle sue architetture, nei suoi attrezzi, nel suo linguaggio, nelle sue tradizioni, nelle sue storie» (Sebastiano Vassalli). pp. 544, isbn 978-88-8212-870-8
graziosilestorie

Benito Mazzi, Sento che domani vinciamo. Una tragica storia di pallone

Presentazione di Marco Cattaneo. Un gruppo di ragazzi vigezzini ha un grande sogno: creare una squadra di calcio. Privi di tutto, senza nemmeno un campo dove giocare e ostacolati dagli abitanti della valle, secondo i quali il gioco del pallone non è altro «che una novità da sfaticati, importata dagli sfollati e dai villeggianti giusto per sfasciare scarpe e rovinare le coltivazioni», riusciranno a creare piccoli sodalizi calcistici, fino ad arrivare a fondare una squadra vera e propria, la Pro Vigezzo: ecco allora le epiche trasferte in treno o pressati su una Fiat 1400, le prodezze incredibili dei giocatori e, insieme, la storia piena di umanità di una generazione materialmente povera ma piena di risorse. Benito Mazzi, scrittore ossolano di successo – da Il sole zingaro (selezione premio Strega) al recente La ragazza  che aveva paura del temporale – torna a raccontare la sua valle Vigezzo in una storia di passione per lo sport e sacrificio personale. pp. 136, isbn 978-88-8212-858-6

mazzisento

Gianfranco Quaglia, Il presidente Oscar Luigi Scalfaro. Una storia novarese

Fotografie di Mario Finotti e d’archivio. Novara è entrata nella storia del Novecento anche grazie a Oscar Luigi Scalfaro, settimo presidente della Repubblica italiana. Questo libro ricorda la sua avventura, i rapporti con la terra novarese, i valori che hanno dato forza alla sua lunga vita di uomo e politico, dedicata nell’ultimo periodo ai giovani. Il suo attaccamento ai luoghi delle sue origini, dalle risaie al Monte Rosa, è indiscutibile: ecco perché «quella del presidente Scalfaro è una vicenda tutta novarese che si sostanzia di nebbie, scenari orizzontali e calure estive anche quando la cornice si allarga e diventa più romana». Questo libro, ricco di immagini anche inedite e con i testi di tre discorsi da Capo dello Stato, resterà il ricordo vivo di un personaggio entrato nella storia che ha detto: «se non partiamo dal recupero dei valori dell’uomo non c’è riforma che tenga. pp. 120, isbn 978-88-8212-840-1

quagliapresidente

Mafie al nord. Il radicamento visto da Novara

A cura di Domenico Rossi. Prefazione di Nando Dalla Chiesa. Un dossier sul radicamento mafioso nel nord Italia, basato sui risultati delle due maxi inchieste delle Direzioni distrettuali antimafia di Reggio Calabria e Milano, “Il Crimine-Infinito”, e che fornisce gli elementi necessari a comprendere il contesto entro cui leggere quanto accade nei diversi territori: sia quelli in cui ci sono state o sono in corso azioni della magistratura sia quelli in cui tutto “appare” tranquillo, perché bisogna avere «gli occhi aperti. La voglia e non il rifiuto di sapere. L’assunzione di responsabilità che spetta al cittadino degno di questo nome» (Nando dalla Chiesa). pp. 192, isbn 978-88-8212-846-3

mafienord

Il buon samaritano si ferma ancora. Testimonianze


A cura di Maria Adele Garavaglia. Illustrazioni di Ada de’ Molinari. In questo libro, dedicato all’annoso problema della tratta delle donne straniere costrette sulla strada da ignobili aguzzini, si vuole accostare al contenuto della nota parabola evangelica del “buon samaritano” la storia di Doris, una splendida ragazza ventenne che, come emerge dalla sua testimonianza, riportata integralmente nel libro, dopo poche settimane di “vita d’inferno” nelle strade del Novarese, ha trovato, una domenica mattina, il suo “buon samaritano” che, con coraggio, determinazione e molta naturalezza, le ha offerto il solo aiuto che poteva essere utile in quel momento: toglierla dalla strada, prendersi cura di lei e affidarla a persone in grado di garantirle sicurezza, dignità e rispetto. Nella storia vera di Doris, successa nella valle del Ticino, sono curiosamente rinvenibili tutti i personaggi della parabola evangelica: la persona lasciata sola ferita in lacrime ai bordi di una strada, il sacerdote e il levita (che in questa occasione si comportano in modo molto diverso rispetto ai loro “colleghi” del Vangelo di Luca), le figure del buon samaritano e dell’oste, il giumento sul quale la vittima viene caricata, la locanda che l’accoglie... Sedici scrittrici e personalità femminili novaresi hanno accettato di rielaborare in qualche modo, sulla base della loro personale sensibilità e preparazione professionale, la storia di Doris, tenendo altresì conto delle azioni che caratterizzano l’aiuto offerto dal personaggio della pagina evangelica al malcapitato ridotto in fin di vita dai briganti, così come viene narrato nella pagina evangelica di Lc 10, 30-37. pp. 116, isbn 978-88-8212-807-4
buonsamaritano

Maria Adele Garavaglia, Un prefetto per l’Italia. Antonio Malusardi da Vespolate alla Sicilia

Presentazione di Pierluigi Migliavacca. Un romanzo con documentati fondamenti storici che racconta la vita avventurosa del vespolino Antonio Malusardi, che da impiegato dell’intendenza generale di Novara arrivò a diventare prefetto di Palermo, vivendo allo stesso tempo, con grande partecipazione, le traversie dell’unificazione italiana: con grande senso del dovere svolse il suo lavoro in tutte le città in cui fu mandato dal governo, ricevendo encomi e onoreficenze, e fu uno dei maggiori artefici della guerra al brigantaggio in Sicilia. «Sono questi gli “eroi” dei nostri tempi:», scrive il sindaco di Vespolate nella Presentazione, «eroi che lavorano silenziosamente, tra le carte, vigilando sull’ordine pubblico e cercando mediazioni possibili. Persone che, senza compiere atti clamorosi, sanno gettare solide basi al loro progetto e le cui azioni si rivelano importanti e utili nel tempo». pp. 312, isbn 978-88-8212-785-5
garavagliaprefetto

Guido Petter, La prima stella. Valgrande ’44

Con una note di Mauro Begozzi. Riccardo, Marcello ed Emilana si ritrovano tutte le sere con gli amici sul lungolago di Intra per chiacchierare e confrontarsi su idee e speranze. Ma siamo nell’estate del 1944 e la quotidianità per loro significa il coprifuoco, le ronde dei repubblichini, la preoccupazione e la paura per le nefaste conseguenze della guerra. Sui vicini monti della Valgrande avverrà, sotto gli occhi atterriti dei ragazzi, un’operazione di rastrellamento in grande stile compiuta da nazisti e fasciti per catturare i partigiani, tra i quali c’è Armando, fratello di Emiliana, e fare terra bruciata intorno a loro. Questi terribili avvenimenti, conclusi nel giugno 1944 dagli eccidi di Fondotoce e Baveno, porteranno Riccardo e Marcello a interrogarsi sui propri convincimenti e ideali e a porsi il problema di una scelta che sia in armonia con i valori in cui credono. L’autore del romanzo, Guido Petter, è stato partigiano in queste terre e ha dedicato tutta la vita ai giovani, come docente universitario e come scrittore. pp. 128, isbn 978-88-8212-771-8
petterlaprimastella

Lorenzo Arco, Monterosa Blues

«In bilico tra la bellezza di un ricordo e la necessità di raccontare»: ecco la favolosa storia di Miki, vissuta tra il Novarese e l’Ossola degli anni settanta. La memoria svela misteri e avventure grazie all’incontro con Moreno e i Diodi, un gruppo di ragazzi molto fuori dal comune. Un romanzo di amicizia, coraggio e lealtà. Pp. 168, isbn 978-88-8212-752-7.

monterosa

Anna Lavatelli, Fantasmi al teatro Coccia

pp. 36, isbn 88-86121-07-5 - ESAURITO

Maria Adele Garavaglia, Il suono dell'erba

Illustrazioni di Marco Feo. pp. 64, isbn 88-86121-54-7 - ESAURITO

Mauro Begozzi, Non preoccuparti... che muoio innocente. Lettere di resistenti novaresi condannati a morte

pp. 128, isbn 88-86121-72-5 - ESAURITO

Un anno di cronaca. Almanacco novarese 1997

A cura di Attilio Barlassina e Mario Finotti. pp. 160, isbn 88-8212-117-8 - ESAURITO

Laura Azzolini Ceresa, S.O.S. Tamagotchi

Con illustrazioni di Luciana Fecchio. Storia di Tommasino, che durante una gita in montagna incontra un minaccioso uomo lupo... Un modo per parlare ai bambini, attraverso il racconto, di argomenti difficili come la violenza e l'abuso. pp. 32, isbn 88-8212-233-6 - ESAURITO

Barbara Lora Lamia, La balena rosa e altre storie

Illustrazioni di Lucia Mongioj, presentazione di Franca Tonella Regis. «Mamma, mi racconti una favola?»: Amilcare l'albero magico, Belinda la balena rosa, Camillo il criceto messicano, Droddy il dado ballerino, Ester l'erbetta investigatrice. pp. 48, isbn 88-8212-120-8

Barbara Lora Lamia, Il leprotto sciatore e altre storie

Con illustrazioni di Lucia Mongioj. «È importante che il bambino comprenda la fiaba con le proprie capacità, interpretandola con spontaneità e lasciandosi trascinare nell'alone di magia che questa è capace di trasmettere». Foxi la farfalla canterina, Gastone il granchio invisibile, Holly l'h dispettosa,Isidoro l'ippopotamo brontolone, Lopez il leprotto sciatore. pp. 40, isbn 88-8212-175-5

Anna Lavatelli, Il mago dei bambini

In collaborazione con Piera Colombo, Raffaella Pasquale e Giuseppa Immordino. Illustrazioni di Maria Pagani Gatti. «C'erano una volta due giovani amiche, che vivevano con le loro famiglie ai margini di un grande bosco. La prima si chiamava Carlotta ed era figlia di un mugnaio. La seconda si chiamava Giovanna ed era figlia di un boscaiolo...» pp. 48, isbn 88-8212-86-5 ESAURITO

Ausilio Priuli, Gli uomini dai rossi coltelli

Il romanzo dei Camuni all'alba dell'età dei metalli, con presentazione di Enzo Bernardini. Priuli, grande studioso della civiltà camuna, utilizza la forma della narrazione romanzesca per divulgare al pubblico i risultati della ricerca archeologica, che ha potuto ricostruire la vita delle tribù preistoriche nella valle Camonica. pp. 208, isbn 88-8212-213-1
ESAURITO