Il tuo browser non supporta JavaScript!

Antologia auto-rivisitata delle poesie di Neri

27.12.2018
Da "La Sicilia", Renato Pennisi su Non ci saremmo più rivisti di Giampiero Neri

«La gentilezza, l'inconfondibile garbo della poesia, anche della poesia "in prosa" di cui Neri è il nostro maggiore autore, consentono di raccontare frammenti di vicende marginali per coglierne segni rivelatori, e attraversano le pagine del libro che se da un versante è segnato dal tema costante del distacco e della perdita, con naturalezza ci racconta i pochi luoghi, le montagne, i corsi d'acqua, le letture in cui il poeta si è riconosciuto. E un patrimonio di bellezza e di ricchezza interiore che Neri salva prodigiosamente dallo scempio della violenza»
Tag:

Non ci saremmo più rivisti

Antologia personale

di Giampiero Neri

editore: Interlinea

pagine: 80

«Non ci saremmo più rivisti» è il refrain di molti testi di Giampiero Neri, testimonianza del distacco irreparabile che il destino impone nel rapporto tra le persone. Arrivato ai novant’anni, il poeta compone, nello specchio degli angoli di Milano e delle forme della natura, un’antologia personale, impreziosita da autografi e inediti tratti dai suoi quaderni: pagine «di silenzi carichi d’attesa, di ferite insanabili e di inesauribile ricerca del vero».

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.