Il tuo browser non supporta JavaScript!

Uomo nero, verde, blu

sconto
15%
Uomo nero, verde, blu
titolo Uomo nero, verde, blu
autori ,
illustratore
argomento Letteratura per l'infanzia Narrativa italiana
collana Le rane, 28
marchio Le rane
editore Interlinea
formato Libro
pagine 56
pubblicazione 2009
ISBN 9788882126766
Scrivi un commento per questo prodotto
 
10,00 8,50
 
risparmi: € 1,50
Spedito in 2-3 giorni
Pepe e Calì vanno tutti i giorni a trovare Lalò e insieme giocano nel suo cortile. Ma un giorno Lalò scompare e i due amici si accorgono che senza di lui giocare a inventare storie non è né facile né divertente. Decidono allora di andare alla ricerca di Lalò attraverso un viaggio immaginario e di racconto in racconto riusciranno infine a trovare una risposta, seppur amara, alle loro domande.
 

Biografia degli autori

Guido Quarzo

Guido Quarzo è nato a Torino, dove ancora attualmente vive e lavora. È laureato in Pedagogia. Per molti anni ha insegnato nelle scuole elementari occupandosi, nel frattempo, di teatro per ragazzi e laboratori di scrittura creativa. Dal 1989 inizia a pubblicare testi per bambini, sia in prosa che in poesia, che lo portano a vincere il premio Andersen nel 1995. Si impone così come uno degli autori di maggior peso, sia per qualità che per quantità di testi prodotti, del panorama nazionale. Dal 1999 ha abbandonato definitivamente l’insegnamento per dedicarsi a tempo pieno al mestiere dello scrittore.
Tra i suoi libri di maggior successo si possono ricordare: Faccia da maiale (Elle 1990), Uomo nero, verde e blu (Einaudi 1994), La coda degli autosauri (scritto a quattro mani con Anna Vivarelli ed edito da Piemme 1997). Nelle “Rane” di Interlinea ha pubblicato Chiaroscuro, Macchinario bestiale, Mastino e Biancaluna, I panini di Natale e Una strana collezione. A quattro mani con Anna Vivarelli ha invece pubblicato Storie da mangiare, La frittata, Uomo nero, verde, blu e Mangia, Matilde!

Anna Vivarelli

Anna Vivarelli è nata a Torino. È laureata in Filosofia e ha esordito giovanissima nel mondo della scrittura per ragazzi. Scrive testi anche per il teatro e per programmi radiofonici.
Negli anni settanta ha fondato una compagnia teatrale insieme a Guido Quarzo. Nel 1996 ha vinto il premio del Battello a Vapore con La coda degli autosauri (Piemme 1997), scritto a quattro mani con lo stesso Guido Quarzo con il quale ha vinto, l’anno successivo, il premio Città di Cento con Amico di un altro pianeta (Einaudi 1996).
Con Interlinea ha pubblicato Piccole storie matte, Caro Babbo Natale, Uomo nero, verde, blu e insieme a Guido Quarzo Storie da mangiare e La frittata. Il suo sito è www.annavivarelli.it.

Il cortile era quello della casa di Lalò. Era il cortile dove si trovavano a giocare quasi ogni giorno. Però quella volta Lalò non c’era. Anzi, erano molti giorni che Lalò non c’era.
Avevano provato a suonare il campanello, ma al citofono non rispondeva nessuno. Le finestre erano chiuse, nessuno che uscisse sul balcone.
Dov’era finito Lalò?
Pepe e Calì stavano seduti sotto la betulla, unico albero del cortile, e osservavano l’azzurro sbiadito e scrostato delle saracinesche dei garage. Sulla sedia che la portinaia lasciava sempre fuori dormiva il gatto. Lalò era bravo a inventare storie. Ora, senza di lui, quel gioco sembrava davvero molto più difficile.
«Comincia tu» disse Calì.
«Perché io?» gli rispose Pepe.
«Perché tu sei più vecchio».
«Ma solo di una settimana!»
«Però sei più vecchio». E allora Pepe cominciò.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.