Autografo 57, 2017 (anno XXV)
Sistemi in movimento
Avantesto e varianti dal laboratorio d’autore al laboratorio critico

Interlinea, pp. 224, euro 20
isbn 978-88-6857-132-0 

Sono qui raccolti gli atti di un convegno organizzato nel 2016 dal Centro Manoscritti di Pavia e dall’ITEM di Parigi. Dare movimento al laboratorio che emerge dagli archivi degli scrittori e al lavoro critico che ne interpreta i percorsi è un compito che la filologia d’autore italiana e la critique génétique francese hanno in comune. Le questioni metodologiche (affrontate da Grignani, Grésillon, Italia, Cadioli) e le singole esperienze di studio sulle carte di Rousseau (Ferrand), Alfieri (Del Vento), Verga, Dossi (Riccardi), Proust (Wise), Nietzsche (D’Iorio), Palazzeschi, Rebora (Dei), Vittorini (Brigatti), Manzoni, Gadda, Bassani (Italia), Morante (Italia, Zanardo), Caproni, Ottieri (Quaglino) confermano come le due scuole condividano molti interrogativi al livello delle prassi interpretative ed ecdotiche, e dimostrano l’importanza dello studio degli archivi per la comprensione di ciò che la stampa ci pone innanzi come prodotto finito a due dimensioni.

 
PER ORDINARE IL LIBRO
-direttamente dal bookshop della casa editrice: clicca qui
-per richieste, informazioni e contatti con la casa editrice: clicca qui
-per conoscere le spese di spedizione clicca qui

Le edizioni di Interlinea sono disponibili anche nei maggiori bookshop on line
 

 Vai al sito di Interlinea

Vai al bookshop

Torna