Anna Maria Cànopi

Una vita per amare
Ricordi di una monaca di clausura

Nuova edizione con poesie
Interlinea, pp. 112, euro 12

Collana "Passio"
 isbn 978-88-8212-894-4

Anna Maria Cànopi è una delle maggiori figure della spiritualità di oggi, anche a livello internazionale. Badessa del monastero benedettino di clausura sull’isola di San Giulio, si guarda indietro e decide di raccontare la storia della sua vita e della sua vocazione: «La parola di madre Cànopi dall’oasi della memoria e da quell’oasi del suo presente che è il piccolo paradiso monastico sul lago d’Orta si rivolge all’umanità intera. Parla con amore e dolcezza ma anche con intensità e certezza a quella “crisalide divina” che è racchiusa nel “bozzolo del mistero”…» (dalla nota di Gianfranco Ravasi).
 

L'AUTRICE

Anna Maria Cànopi OSB (Pecorara, 24 aprile 1931) è una religiosa italiana, fondatrice del Monastero Mater Ecclesiae nell'isola di San Giulio, sul lago d'Orta, in provincia di Novara. Scrittrice molto feconda e profonda erudita della letteratura dei padri della chiesa, è autrice di molti libri sulla spiritualità monastica e spiritualità cristiana. Ha collaborato all'edizione della Bibbia della CEI, al catechismo della chiesa cattolica e alle edizioni dei nuovi messali e lezionari. Ha preparato il testo della Via Crucis di Giovanni Paolo II al Colosseo nel 1993. Nel 1995 è intervenuta al Congresso della Chiesa italiana di Palermo portando la sua testimonianza di monaca benedettina al Convegno dei giovani europei tenutosi a Loreto. Il 30 agosto 2009 ha avuto l'onore di ricevere nell'Abbazia Mater Ecclesiae il Patriarca melkita-cattolico Gregorio III Laham, che ha celebrato una Divina Liturgia in rito greco-bizantino. Madre Anna Maria ha ricevuto in dono dal Patriarca la Croce pettorale di Gerusalemme.
 

CITAZIONI  DAL LIBRO

 

«Cominciavo a capire che non basta fare bene, ma che bisogna fare anche tutto con amore»

 

«Stasera piove: / ascolto la musica sommessa / della pioggia / sui tetti dell’abbazia, / e sento nell’aria il profumo / di una tardiva primavera »

 

«Noi siamo vasi di creta, vasi fragili usati per custodire il grande tesoro della grazia divina»

 

«Ricontare / i grani / di quel rosario bianco, / le tue mani, / o Madre, / il tuo bel volto / così dolce / così vivo / tra le rose di macchia / e i fiordaliso, / tra nuvole d’incenso / e canti di bambini »

 

*

Se tu volessi, o Madre,
darmi in braccio un momento,
solo un momento,
il tuo Bambino;
se tu volessi passarmelo
così addormentato,
lo terrei lievemente sulle braccia.
Lievemente,
per non fartelo svegliare.
Vorrei sentire
quanto è dolce il suo peso
e soave il suo respiro
con le labbra socchiuse
ancora umide di latte.
Se tu volessi, o Madre,
cedermi un momento,
solo un momento
il tuo Bambino,
mi colmerei di gioia
e tenerezza
per tutti i giorni
della mia vita.
(Natale 1971)

 

Citazioni da: madre Anna Maria Cànopi osb, Una vita per amare, nuova edizione con poesie, Interlinea, pp. 112, euro 12, collana "Passio"

 

DALLA Rassegna stampa
"Tuttolibri"-"La Stampa": 1
5 giugno 2013 .
La badessa: "Ecco la mia isola del tesoro"
(di Bruno Quaranta)
LEGGI (pdf)

 

 

ORDINA IL LIBRO
Per le spese di spedizione clicca su "Condizioni di vendita" nel menu in alto
 

Vai al sito di Interlinea

Vai al bookshop

Torna info 0321 612571