Nada El Hage

Veli di passione

Con testo arabo a fronte,

traduzione e cura di Valentina Colombo,
Interlinea, pp. 128, euro 12,
Edizioni di poesia a tiratura limitata

isbn 978-88-8212-944-6
 

 

Quale testimonianza giunge da Beirut, una città martoriata? Dolore, ma anche, o meglio, «l’ultimo cui si aspira (al-mubtaghi) e il fine ultimo (al-muntahi)»: è Dio, inizio e termine di tutte le cose, principale oggetto della ricerca della poetessa libanese Nadia El Hage, compiuta in una mistica solitudine. Attraverso versi ricchi di luci e colori la giovane autrice eleva la propria chiamata vibrante e assetata di Dio e lo fa con una delle voci più autentiche e uniche della letteratura araba contemporanea.

L'AUTRICE

Nada El Hage nasce a Beirut il 9 maggio 1958 da famiglia cristiana. Il padre è il celebre poeta arabo Ounsi El Hage. Nada si laurea in Filosofia alla Sorbona di Parigi. Al rientro in Libano, intraprende la carriera artistica recitando in Processo a Gesù diretto dal regista libanese Raymond Gebara. Pubblica le prime poesie negli anni settanta sul quotidiano libanese “An-Nahar al-‘Arabi wa-Duwali”. Dal 1981 al 1995 dirige la sezione culturale del mensile “Fairouz”. Traduce dal francese in dialetto libanese alcune opere teatrali tra le quali La famiglia Tot di Stephen Orkini (1982) e La vita è sogno di Calderón de la Barca (1984). A oggi ha pubblicato sette raccolte di poesia: Preghiera nel vento (Salat fi al-rih, 1988); Dita dell’anima (Anamil al-ruh, 1994); Viaggio dell’ombra (Rihlat fi al-zill, 1998); Tutto questo amore (Kull hadha al-hubb, 2001); La foresta di luce (Ghabat al-dawa’, 2002); Con la leggerezza di una luna calante (Bi-khiffati qamrin yahwi, 2006); Veli di passione (Athwab al-‘ishq, 2010). Il sodalizio con la soprano libanese Hiba Al Kawas ha fatto sì che alcune sue poesie venissero musicate e cantate da quest’ultima. Altri interpreti arabi, tra cui Magda al-Roumi e Marcel Khalife, hanno voluto mettere in musica i suoi testi. Nel 2013 è stata ospite in Italia del Festival di poesia civile di Vercelli.

 

VIDEO

nada El Hage legge una poesia (You Tube)

https://www.youtube.com/watch?v=YLJ-PCEl_sg

 

 

 

 

UN BRANO DEL LIBRO

Nel mio paese

Dove gli uomini per le nozze donano alle donne un giaciglio di fuoco

E donano ai bambini quando nascono un biberon di fuoco

Nel mio paese

Gli uomini costruiscono le dimore come gli uccelli

Sotto la volta del cielo

E sui rami pronti a essere arsi

 

Nel mio paese

Dove la morte indossa i panni della vita

I respiri vengono catturati al mattino

Gli uomini adorano il sapore della terra

E le donne dimenticano il sapore dei baci.

 

Un'altra citazione poetica

Ogni istante è una rosa, ogni istante è eterno
Spremi quegli istanti
Spremili… sino ad affondare nel deserto
 

RECENSIONI

Veli di passione al Salone del Libro di Torino 2014 - "Avvenire"
 

PER ORDINARE IL LIBRO
-
direttamente dal bookshop della casa editrice: clicca qui
-per l’edizione digitale tramite Casalini Digital: clicca qui
-per altre richieste, informazioni e contatti con la casa editrice: clicca qui
-per conoscere le spese di spedizione clicca qui

Le edizioni di Interlinea sono disponibili anche nei maggiori bookshop on line

Il libro è un'edizione in collaborazione con Hiba Al Kawas International e Festival di poesia civile di Vercelli

 Vai al sito di Interlinea

Vai al bookshop

Torna