Gaetano Ferrari
Memorie di guerra e brigantaggio.
Diario inedito di un garibaldino (1860-1872)

a cura di Carlo Bonfantini
pp. 168, € 14, isbn 978-88-8212-763-3

Un ritrovamento eccezionale: 150 anni dopo l’Unità esce dal cassetto di una casa lombarda il diario, assolutamente inedito, di un protagonista della campagna di guerra del 1860, a cui prese parte come giovane volontario garibaldino nella seconda fase della spedizione dei Mille da Milazzo al Volturno. Bersagliere nella terza guerra d’Indipendenza e nella campagna contro il brigantaggio in Sicilia e in Calabria, il cavaliere e colonnello Gaetano Ferrari fu infine nelle milizie territoriali a Torino. Un documento di notevole valore.

UN BRANO DEL LIBRO

Riordinato il battaglione, sempre a digiuno, Garibaldi ed il suo aiutante, montati a cavallo scomparvero, per raggiungere i Battaglioni a Barcellona e marciare su Milazzo, mentre noi compiendo la prima marcia di 30 chilometri sotto i cocenti raggi del sole di Luglio, arrivammo sfiniti ed affranti a Barcellona, sul tramonto del sole; ci ricoverammo in una chiesa. Dagli abitanti stessi ci vennero somministrati dei maccheroni, pane e vino, poiché i garibaldini non avevano né paga, né rancio, vivevano con ciò che loro fornivano le popolazioni. All’alba del 20 Luglio, una guida di Garibaldi latore di un piego, fece radunare in fretta il Battaglione per la partenza e zoppicante com’era per gli indolenziti piedi, si giunse a Coriolo.
 

ORDINA IL LIBRO
Per le spese di spedizione clicca su "Condizioni di vendita" nel menù in alto
 

  Vai al sito di Interlinea

Vai al bookshop

Torna