Karol Wojtyla
La notte della luce
Pagine e omelie di Natale

a cura di Andrzej Dobrzynski e Valerio Rossi
con una testimonianza del card. Stanislaw Dziwisz
e un inserto fotografico a colori
pp. 136,
8, isbn 978-88-8212-744-2

Dalle gelide notti polacche a Nowa Huta, dove il vescovo Karol celebrava il Natale in una cappella perché la chiesa non era prevista dal piano regolatore del regime, fino alle messe in San Pietro, da papa, inginocchiato davanti alla statua del «dolce Bambino di Betlemme», Giovanni Paolo II ha sempre trovato in quella nascita, dentro la notte dell’uomo, «la luce del significato ritrovato di tutte le cose». Come ricorda con affetto e commozione il cardinal Dziwisz, suo segretario, «le feste di Natale erano per il papa le feste della famiglia, anche se lui stesso aveva perso presto la sua famiglia».

  
L'AUTORE

Karol Wojtyla, nato a Wadowice il 18 maggio 1920, venne ordinato sacerdote nel 1946 e nominato vescovo ausiliare di Cracovia nel 1946, quindi arcivescovo della stessa città nel 1964. Eletto papa il 16 ottobre 1978 con il nome di Giovanni Paolo II, ha mantenuto il suo ministero per 27 anni, fino al 2 aprile 2005, giorno della sua morte. Dal 28 giugno 2005 è ufficialmente aperta la causa di canonizzazione. Oltre ai documenti pubblicati come pontefice, tra i suoi libri si possono ricordare: Varcare la soglia della speranza (con Vittorio Messori, Mondadori 1994), Trittico romano (Bompiani 2003), Alzatevi, andiamo! (Mondadori 2004), Memoria e identità (Rizzoli 2005).

UN BRANO DEL LIBRO

«Per questo siamo qui oggi, miei cari, perché tutti insieme partecipiamo a questa nascita, alla nascita di Dio, alla nascita della Chiesa. Perché Cristo è un Principio comune a tutti noi e tutti noi nel giorno odierno in modo particolare desideriamo ritornare a questo Principio, riferirci a Lui. Tutti noi, oggi specialmente, desideriamo nascere insieme a Cristo! E questo è un augurio che anche nel giorno odierno facciamo a tutti – non soltanto a voi, miei cari, presenti qui in questo momento, ma a tutti in tutta l’arcidiocesi, a tutti i credenti, a tutti i non credenti! A loro vorrei dire, a loro vorremmo dire dal profondo della nostra gioia, dal profondo del mistero di Natale che non esiste per un uomo una sorte più magnifica che nascere insieme a Cristo in Dio!» (omelia di Karol Wojtyla, da La notte della luce. Pagine e omelie di Natale, Interlinea).


ORDINA IL LIBRO
Per le spese di spedizione clicca su "Condizioni di vendita" nel menù in alto
 

 Vai al sito di Interlinea

Vai al bookshop

Torna