Evgenij Evtushenko
Condannato all’immortalità
Piccola antologia con inediti

a cura di Evelina Pascucci
pp. 80, 
10, isbn 978-88-8212-663-6

Due scritti autobiografici e una piccola antologia di poesie di un mito vivente della poesia mondiale. Dalle riflessioni su Solzenicyn («condannato all’immortalità») ai ricordi personali del soggiorno a Cuba, quando «la pace era appesa a un sottile capello… della calvizie di Nikita Chruscev». Con testi dedicati ai suoi amori, ai suoi ideali, alla poesia «come spionaggio», ma anche a Fellini e ai Beatles, con una poesia inedita senza retorica e molta autoironia: «Arriverò nel Ventunesimo secolo / e riconoscerò tutte le mie amate predilette / in sembianze di nonnine regalmente aggraziate». Un poeta che continua a stupire, parlando anche ai giovani.

  
ORDINA IL LIBRO
Per le spese di spedizione clicca su "Condizioni di vendita" nel menù in alto
 

 Vai al sito di Interlinea

Vai al bookshop

Torna