Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il piccolo abete di Andersen che ha troppa fretta di crescere

Recensione di: L’abete
20.12.2019
Da "La Repubblica Torino", Luigi Colucci su L'abete di Hans Christian Andersen

«"In mezzo al bosco si trovava un grazioso albero di abete: aveva per sé parecchio spazio, prendeva il sole, aveva aria a sufficienza e tutt'intorno crescevano molti suoi compagni, sia abeti sia pini; ma quel piccolo aveva una gran voglia di crescere". Dal 1844, Hans Christian Andersen racconta la fiaba di un piccolo abete che ha fretta di crescere per ammirare un mondo più vasto, senza comprendere il significato della sua giovinezza, del suo ruolo all'interno della natura. Egli pensa che, se fosse più costruirebbero i loro nidi sui suoi rami. Viene considerato il piccolo della foresta e sogna di diventare legno per navi o parte dell'arredamento di case lussuose. Non capisce che tutto ciò significherebbe per lui perdere la vita»

L’abete

di Hans Christian Andersen

editore: Interlinea

pagine: 32

Con la commovente avventura di un albero di Natale, sotto i cui rami continuano a incontrarsi grandi e piccoli lettori, ritorna una delle più belle fiabe di Andersen, in questa edizione illustrata da Antonio Ferrara. Dai 6 anni.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.