Il tuo browser non supporta JavaScript!

La trasparenza e la tensione della sintesi

Recensione di: Trasparenza
30.05.2020
Da "Via Po", il settimanale di "Conquiste del Lavoro", Giuseppe Manitta su Trasparenza di Maria Borio

«"La sintesi del mondo digitale è il ‘grande vetro’ attraverso cui s’intravedono il puro e l’impuro mescolati, l’umano e il non umano, la velocità e la prospettiva. L’uno altro limite dell’altro". Se da un lato, come si è visto, abbiamo un’idea letteraria da prendere in considerazione, dall’altro l’indicazione del digitale conduce ad una lettura dell’attualità nella sua complessa dimensione.»

Trasparenza

di Maria Borio

editore: Interlinea

pagine: 144

Una poesia che nasce dalla fluidità di un mondo liquido, sintesi tra puro e impuro.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito web utilizza cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi visitatori. Se continui ad usare questo sito ne accetti implicitamente l'utilizzo. Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali. Utilizziamo cookies di terze parti e proprietari. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare la Cookies Policy

Acconsento