Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Una carovana di solitari nei loro dubbi

Recensione di: Liberi di credere
18.06.2023
Liberi di credere Da "Il Sole 24 Ore", Giuseppe Lupo su Liberi di credere. Interviste a protagonisti sulle strade di Dio di Bruno Quaranta

«Parafrasando un titolo di Pier Paolo Pasolini, una volta che termina la lettura di Liberi di credere resta da chiedersi quale sia la religione del tempo in cui siamo immersi, se essa si limiti a un astratto enunciato di regole e di precetti o se non vi sia, più o meno latente, il bisogno di dare compimento a un orizzonte di promesse e di attese, quell'infinità lotta tra profezie della Storia e inadempienze della Storia»

Liberi di credere

Interviste a protagonisti sulle strade di Dio

di Bruno Quaranta

editore: Interlinea

pagine: 160

«Chi crede, chi non crede. Chi, come il cardinal Martini, in ogni uomo scorgeva un credente e un non credente. È il fil rouge di queste anime che si sono inerpicate lungo i giorni del mondo sperando contro ogni speranza»: un giornalista di lungo corso raccoglie interviste inedite a scrittori, intellettuali, prelati, sul rapporto con lo spirito e la fede. Uomini e donne che intendono la vita come un affare di coscienza.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.