Giovanni Verga
Novelle rusticane

Edizione critica
a cura di Giorgio Forni
Collana "Edizione nazionale delle opere di Giovanni Verga", III
Interlinea, pp. CVI + 406, euro 30
isbn 978-88-8212-970-5

«Non pretendeva di essere un sant’uomo, no! I sant’uomini morivano di fame» è il pensiero di uno dei protagonisti delle Novelle rusticane, uno dei capolavori veristi di Verga, ora in edizione commentata criticamente a cura di Giorgio Forni, corredata da illustrazioni originali e basata su tutto il ricco materiale manoscritto esistente e finora inedito che permette di entrare nel vivo di uno degli episodi più alti e originali dello sperimentalismo narrativo del nostro tardo Ottocento. I temi della «roba», della «fiumana del progresso» che ci travolge e della legge del più forte rendono eticamente attuali le dodici storie dell’autore dei Malavoglia ricordandoci che «la roba non è di chi l’ha, ma di chi la sa fare».

 

 

- Guarda la gallery su YouTube (link)

- Guarda le dichiarazioni degli studiosi su YouTube (link)

- La novella Il mistero, con apparato critico (link)

 

 

Edizione Nazionale delle Opere di Giovanni Verga: piano editoriale e sottoscrizioni (link)


L'AUTORE
Giovanni Verga
, nato a Catania nel 1840, è il massimo esponente del Verismo, uno dei maggiori scrittori nella storia della letteratura italiana, letto e studiato a scuola. La sua prima formazione romantico-risorgimentale si svolse a Catania, dove abbandonando gli studi giuridici, decise di dedicarsi esclusivamente alla letteratura. Trasferitosi a Firenze nel 1865 compose i suoi primi romanzi Una peccatrice e Storia di una Capinera. Successivamente a Milano frequentò l’ambiente degli Scapigliati e in seguito alla scoperta del naturalismo francese maturò la sua svolta decisiva verso il Verismo che sarà segnato dai racconti e dai romanzi di ambiente siciliano come Vita dei campi, 1880; I Malavoglia, 1881; Novelle rusticane, 1883; Mastro don Gesualdo, 1889. Lo scrittore credette nel progresso ma si interessò ai vinti e ai deboli, con una visione della vita tragicamente pessimistica, in antitesi con l’ottimismo imperante nei suoi tempi. Morì a Catania nel 1922.

PER ORDINARE IL LIBRO
-
direttamente dal bookshop della casa editrice: clicca qui
-per l'edizione digitale tramite Casalini Digital: clicca qui
-per altre richieste, informazioni e contatti con la casa editrice: clicca qui
-per conoscere le spese di spedizione clicca qui

Le edizioni di Interlinea sono disponibili anche nei maggiori bookshop on line
 
 

  Vai al sito di Interlinea

Vai al bookshop

Torna