Il tuo browser non supporta JavaScript!

I LUOGHI DELLA POESIA

Recensione di: Mandato a memoria
31.03.2020
Dal "Corriere della Sera Bergamo", Federico Fumagalli su "Mandato a memoria" di Stefano Pini

«È anche un curioso stradario poetico "Mandato a memoria", l'ultimo libro di Stefano Pini (Interlinea edizioni). La letteratura travalica le grandi distanze. Ma in questi tempi bui la parola scritta è utile anche per immaginarsi appena oltre il cortile di casa. Così, poesie come "Treviglio, via Milano", "Treviglio, viale del Partigiano", "Milano, via Larga" sono camera con vista sul quotidiano. "Le vie, le città, i luoghi, gli spazi hanno un ruolo cruciale. Dare un contorno geografico, permette di scavare meglio nel testo" spiega l'autore trevigliese, classe 1983. "Inserire nei titoli o nelle citazioni luoghi definiti, consente di mappare un territorio emotivo. Che nel territorio fisico trova riscontro". Pini prova ad assimilare il suo privato all'esperienza dei tanti: "Se corro il rischiodi eccessivo personalismo? Sì, ne sono consapevole. Ma credo sia sorpassabile, da parte di un lettore coinvolto".»

Mandato a memoria

di Stefano Pini

editore: Interlinea

pagine: 96

Una mappa poetica di Milano tra modernità e memoria.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito web utilizza cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi visitatori. Se continui ad usare questo sito ne accetti implicitamente l'utilizzo. Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali. Utilizziamo cookies di terze parti e proprietari. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare la Cookies Policy

Acconsento