Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il canto alla maternità di Cécile Sauvage

Recensione di: L’anima in boccio
12.07.2019
Da "Avvenire", Bianca Garavelli su "L'anima in boccio" di Cécile Sauvage

«Madre del compositore Olivier Messiaen, l'autrice lavorò ai versi di "L'anima in boccio" durante la gravidanza. Il suo è un inno alla forza creatrice della natura, con intuizioni profetiche sulla storia del Novecento»

L’anima in boccio

di Cécile Sauvage

editore: Interlinea

pagine: 112

«Tutti quelli che ascolteranno queste poesie non potranno più pensare alla maternità come hanno fatto prima»: sono parole di Olivier Messiaen, il grande musicista figlio di Cécile Sauvage e inconsapevole ispiratore della raccolta. La lettura dei venti testi dell’Anima in boccio, per la prima volta presentati qui in traduzione italiana integrale, ci porta al cuore del miracolo della maternità, con la sua gioia appagante e insieme struggente, accompagnata dalle immagini di una natura viva e trasfigurata dalla fantasia poetica. Frequentatrice dei classici e vicina alla poesia simbolista francese, la Sauvage trova nel tema della maternità una potente originalità di toni e una personalissima autonomia di scrittura.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.