Il tuo browser non supporta JavaScript!

Rupi, Cleo & Co. Fatti ispirare dalle instapoetesse

Recensione di: Dolore minimo
01.02.2019
Da "Cosmopolitan", Adelaide Barigozzi su Dolore minimo di Giovanna Cristina Vivinetto

«"Ho vissuto una lunga fase di reticenza, quasi due anni dì silenzio, prima di rimettere mano ai miei versi e
comporne di nuovi. All'improvviso ho avvertito l'esigenza di testimoniare attraverso la poesia che nel mio
percorso di vita non c'era nulla di mostruoso. Era assolutamente normale e non c'era nulla di cui vergognarsi. Dovevo esserne solo fiera, perché era stata coraggiosa"»

Tag:

Dolore minimo

di Giovanna Cristina Vivinetto

editore: Interlinea

pagine: 148

Il diario in versi di una giovane poetessa transessuale, Giovanna Cristina Vivinetto abbatte un tabù culturale con la poesia

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.