Il tuo browser non supporta JavaScript!

Dalla Bicocca al Naviglio Grande, a spasso per la città tra una pagina e l'altra

Recensione di: Casa Freud
29.12.2019
Da "Avvenire", Alessandro Zaccuri su Casa Freud di Giuliano Gramigna

«Non sempre, però, la Milano degli scrittori ha un aspetto cosi rassicurante. Una città impervia, misteriosa e forse addirittura ostile è per esempio quella che ci viene incontro da Casa Freud di Giuliano Gramigna [...]»


Casa Freud

Un racconto sperimentale inedito

di Giuliano Gramigna

editore: Interlinea

pagine: 80

È un labirinto milanese questo testo sperimentale inedito di Giuliano Gramigna in cui la città e la letteratura creano un cortocircuito con la psicoanalisi, tra eventi storici e incontri reali o sognati con donne dalle dimensioni felliniane. Lo scrittore e critico letterario del “Corriere della Sera” ci accompagna in «una peregrinazione che non è tanto geografica quanto esistenziale, come per strati», come scrive Giuseppe Lupo citando una dichiarazione dell’autore: «Freud è stata l’altra vera e più importante via di damasco della mia vita». Così questo racconto induce il lettore a interrogarsi sul senso e sull’ordine dati alla propria esistenza.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.