Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Graziosi, l'aedo della Bassa

Recensione di: Una Topolino amaranto
13.07.2022
Una Topolino amaranto
Da "L'eco del risveglio", Marco Travaglini su Una Topolino amaranto. Ricordi di un medico degli animali di Dante Graziosi

«I suoi libri sono pubblicati dalla novarese Interlinea, casa editrice diretta da Roberto Cicala, che in occasione del ventesimo anniversario della morte di Graziosi propose Le storie della risaia, un volume che raccogliei migliori testi dell'aedo della Bassa. Riflessioni e memorie senza tempo, scampoli di una umanità che aveva saldi valori, dove semplicità, sacrifici, coraggio, schiettezza e la dignitàdi quella civiltà rurale rappresentano ancora oggi un punto fermo.»


LEGGI L'ARTICOLO

Una Topolino amaranto

Ricordi di un medico degli animali

di Dante Graziosi

editore: Interlinea

pagine: 208

«Sulla Topolino amaranto… su, siedimi accanto, che adesso si va» cantava Paolo Conte andando con la memoria all’Italietta che sognava di viaggiare sulla mitica Fiat 500 soprannominata Topolino. La vettura è l’icona di un mondo narrato per la prima volta da Dante Graziosi, medico degli animali che accompagna i lettori sulla sua auto d’un tempo, negli anni a cavallo dell’ultima guerra, tra cascinali, osterie, personaggi e storie della nostra provincia italiana, quando la saggezza contadina insegnava che «si può sbagliare a curare un cristiano ma gli animali no, gli animali devono guarire, non ci sono santi!» Il romanzo, premiato al Bancarella, parla molto di natura, Resistenza e sentimenti, sempre visti dal volante di una Topolino: «meglio che tu apri la capotte / e con i tuoi occhioni guardi in su / beviti ’sto cielo azzurro e alto / che sembra di smalto / e corre con noi».

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.