Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

La collana di Interlinea salda passato e futuro

04.01.2024
Dante Bini. Costruire l'utopia Da "Corriere di Novara", Eleonora Groppetti sulla collana Alia Architettura e sull'ultimo volume della serie: Dante Bini. Costruire l'utopia

«Un ponte che unisce passato, presente e futuro. La sede dell'Ordine degli Architetti di Novara ha ospitato la presentazione della serie "Architettura" edita nella collana "Alia"della casa editrice Interlinea. Piccoli libri che si pongono l'obiettivo di riportare all'attualità figure, studi, progetti e significative esperienze costruttive che hanno contribuito, e continuano a contribuire, all'avanzamento della conoscenza nell'architettura».

Dante Bini. Costruire l'utopia

di Francesca Albani, Alessandro Cavallo e Carlo Dusi

editore: Interlinea

pagine: 192

Un libro sui primi passi della ricerca di Dante Bini, un architetto visionario che da Tokyo alla Luna ha progettato cupole sottili in calcestruzzo armato, tra cui la villa per Michelangelo Antonioni a Costa Paradiso. La sperimentazione al mushroom field a San Cesario Sul Panaro in provincia di Modena rappresenta l’inizio di un’avventura che porterà alla realizzazione di migliaia di cupole in tutto il mondo in un clima culturale che rese pensabile vivere e abitare sotto una tenda (o una cupola), in un momento in cui si fondevano utopia ed estremo pragmatismo. L’innovazione divenne ben presto una nuova voce all’interno della ricerca sulle strutture sottili in calcestruzzo − esito finale dell’evoluzione delle strutture voltate − che tra gli anni cinquanta e gli anni settanta raggiunse risultati forse a oggi ancora insuperati.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.