Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

La morte di Gian Carlo Ferretti

L’altra Italia del “Politecnico” di Vittorini attraverso la posta dei lettori Da "Odissea", Angelo Gaccione su Gian Carlo Ferretti

«L’ultima telefonata a Gian Carlo Ferretti gliela avevo fatta per avvisarlo della morte del suo amico Fulvio Papi. Avevano la stessa età, erano entrambi del 1930, Ferretti era nato in giugno, Papi in agosto. Gli dissi che “Odissea” avrebbe pubblicato una serie di scritti per ricordarlo, ma lui non stava bene e la sua voce era affaticata e si sentiva che non era più la stessa».

LEGGI L'ARTICOLO

L’altra Italia del “Politecnico” di Vittorini attraverso la posta dei lettori

di Gian Carlo Ferretti

editore: Interlinea

pagine: 116

Il panorama politico e culturale dell'Italia del dopoguerra attraverso il giornale garibaldino

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.