Il tuo browser non supporta JavaScript!

Nei versi di Massimo Bettetini fiorisce il Tu del Crocifìsso

Recensione di: Nuda la parola che salva
02.04.2021
Da "Avvenire", Alessandro Zaccuri sulla raccolta poetica Nuda la parola che salva. Una via crucis di Massimo Bettetini

«"La mia nascita -riassumeva Capitini - è quando dico un tu". Proprio questo fa la voce che incontriamo per prima in Nuda la parola che salva (Interlinea, pagine 64, euro 15,00), la sorprendente, profondissima Via Crucis
poetica che Massimo Bettetini ha realizzato in collaborazione con Michele Dolz, al quale si devono le tavole d'arte che accompagnano il percorso. La voce, dunque, dice un tu, ma non subito. Si prende prima un po' di tempo, ingenuamente rivendicando un "diritto di parola" che si caricherà di senso solo quando, stazione dopo stazione, quella stessa parola sarà riconosciuta e restituita all'Altro che sale sul Calvario».

LEGGI L'ARTICOLO

Nuda la parola che salva

Una via crucis

di Massimo Bettetini

editore: Interlinea

pagine: 64

«Che senso ha cadere se non potrò rialzarmi? Me lo sono chiesto tante volte» si domanda uno psicoterapeuta confrontandosi con le cadute per eccellenza, quelle della via crucis della tradizione cristiana

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito web utilizza cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi visitatori. Se continui ad usare questo sito ne accetti implicitamente l'utilizzo. Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali. Utilizziamo cookies di terze parti e proprietari. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare la Cookies Policy

Acconsento