Il tuo browser non supporta JavaScript!

Streghe e libertine, ma Illuminate: le "inique femine" del Settecento

Recensione di: Donne libere
29.07.2021
Da "Il Fatto Quotidiano", Maria Cristina Fraddosio su Donne Libere di Massimo Novelli

«Patriote, scrittrici, pensatrici, amanti, eroine: nel secolo dei Lumi in Italia le donne – non solo quelle nobili ma anche le popolane – eb bero un moto, un impeto di ribellione ai dettami sociali. Tuttavia la storia – o meglio, gli uomini che si occupavano di raccontarla intrisi del perpetuo fallocentrismo di cui ancora stentiamo a liberarci – ne ha cancellato le tracce. Ci ha pensato Massimo Novelli a rinverdire la memoria: Donne libere , edito da Interlinea, è un viaggio nel Settecento tutto al femminile. L' inéga lité des deux sexes" non era la priorità per gli storici dell'epoca, men che meno per il critico torinese Giuseppe Baretti.»

LEGGI L'ARTICOLO


Donne libere

Amanti, patriote, eroine e pensatrici nel secolo dei lumi

di Massimo Novelli

editore: Interlinea

pagine: 320

Massimo Novelli, "Donne libere. Amanti, patriote, eroine e pensatrici nel secolo dei lumi", con una nota di Albina Malerba è una rassegna per scoprire finalmente la storia rimasta nascosta delle donne nel Settecento.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito web utilizza cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi visitatori. Se continui ad usare questo sito ne accetti implicitamente l'utilizzo. Ricordiamo inoltre che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali. Utilizziamo cookies di terze parti e proprietari. Per maggiori informazioni ti invitiamo a consultare la Cookies Policy

Acconsento