Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

30 anni di Passio

30 anni di Passio 30 anni di Passio
30 anni di Passio

Acquista 5 libri a scelta dalla collana Passio a soli 15 euro

Pagine letterarie ispirate alla ricerca interiore dell’ uomo contemporaneo: passione intesa come crisi, ma anche come amore profano e spirituale.
In occasione dei 30 anni della collana di spiritualità Passio offriamo una scontistica speciale per titoli stock di magazzino e fuori catalogo rivolta a tutti coloro che ricevono la nostra newsletter. 

La promozione è valida dal 15 febbraio al 1° aprile 2024, fino ad esaurimento scorte.

CONTATTACI PER FARE UN ORDINE

SFOGLIA TUTTI I TITOLI DI PASSIO
UNA SELEZIONE DELLA COLLANA
I nostri titoli consigliati sono disponibili anche sul nostro sito in pacchetti da 5 copie scontati:

L'unico diario fotografico del dramma della ritirata italiana nella campagna Russia, con un testo di Mario Rigoni Stern.

La storia di un ufficiale del IV battaglione Genio della Divisione alpina Cuneense e della sua Zeiss Ikon con dieci rullini e un taccuino: una documentazione fotografica unica nel suo genere sulla disastrosa spedizione dell’ARMIR, dalle tradotte dell’estate 1942 alla catastrofe dell’inverno e alla ritirata conclusasi 80 anni fa nell’estate del 1943.

Scrive Rigoni Stern: «Erano tutti sui vent’anni – come diceva una canzone che cantavamo – “E le loro vite / non tornano più”». Servono libri come questo per non dimenticare.



Un monologo interiore di una donna che si interroga sull'antico mistero della generazione e della maternità.
 
«La protagonista di 
I coniugi Limpido non pensa con la punteggiatura. Il suo è davvero un fiume di pensieri, domande, suggestioni, ricordi, contraddizioni che ogni donna può ritrovare nell’inenarrabile e antico mistero generativo femminile» (Silvia Barbieri).








Un mosaico di "tasselli di legalità", un libro per essere autentici cittadini antimafia, cioè cittadini liberi.

Testimonianze da coloro che hanno avuto il coraggio di affrontare la mafia, l'omertà e la cultura dell'illegalità, dai giudici Falcone e Borsellino a Roberto Saviano, autore di Gomorra, da Peppino Impastato al vescovo di Acerra Antonio Riboldi, dal generale Carlo Alberto Dalla Chiesa al giovane Mattia Bergamini. Perché la mafia non è solo un problema del sud ed è necessario, secondo le parole del procuratore antimafia Piero Grasso, che ogni lettore acquisisca "conoscenze sul fenomeno mafioso, per poi operare concretamente nella realtà, informando la propria vita a un'etica che gli consenta di fare la propria parte nella lotta a un sistema criminale che non è imbattibile". 



«Il dramma di Cristo diventa per Testori emblema di redenzione, espresso dall’arte in modo dirompente e immediato».

Bacon, Matisse, Beckmann e Hödicke: quattro loro celebri dipinti sono al centro di questo libro di Testori sulla Crocifissione, uno dei temi fondamentali della sua opera, ai quali si aggiungono quelli di altri artisti, quali Kei Mitsuuchi e Vittorio Bellini. Il volume raccoglie pagine rare che raccontano un ritratto di Testori “davanti alla croce”, attraverso varie scritture: di poesia, di riflessione etica e di critica, a sottolineare, come dice Testori, «quanto sia ancora possibile che arte e fede, che forma e Cristo si trovino indissolubilmente legati nell’immagine e nella parola». .


Un piccolo libro per un grande testimone: Giovanni Paolo II, il papa santo e "atleta di Dio".

"La croce è la radice della dignità dell'uomo". Ecco perché a un certo punto papa Wojtyla esorta: "Ciascuno di noi, guardando Cristo crocifisso, ritrovi la propria grandezza e la propria dignità". Una raccolta di testi, anche inediti e mai tradotti, dai pellegrinaggi polacchi a una preghiera in forma di poesia: "Accogli coloro che accettano la croce, coloro che non la capiscono e coloro che la evitano... accetta l'uomo!".



Un ritratto del mistico e poeta Rebora che visse «la grazia di patir, morire oscuro, polverizzato nell'amor di Cristo».

Dai diari dei confratelli rosminiani che gli furono vicini negli ultimi anni, si delinea il Rebora che visse «la grazia di patir, morire oscuro, polverizzato nell'amor di Cristo».
«È un conforto pensare che il calvario degli ultimi anni di Rebora - la sua distruzine fisica - sia stato per lui, probabilmente, la parte più inebriante del suo curriculm vitae» (Eugenio Montale)





Uno dei racconti più belli di Hesse affronta la difficoltà di affrontare la vita e di uscire dalla giovinezza incontro al futuro.

Dalla penna di uno degli scrittori tedeschi più celebri del Novecento un racconto sulla difficoltà di affrontare la vita e di uscire dalla giovinezza incontro al futuro. La rabbia per la crudeltà di affrontare la vita e di uscire dalla giovinezza incontro al fututo. La rabbia per la crudeltà di un sistema pedagogico che "spezza" le persone cede solo al sentimento di pietà e amore per il fratello Hans, che non ha trovato la forza di sopravvivere. 



Il carme sulla Pasqua è tra i più estesi e potenti di Erasmo da Rotterdam,  distillato di fonti e modelli della letteratura classica.

L’autore, diversamente da altri poeti, dà spazio e rilievo al momento della discesa di Cristo all’Inferno, da cui uscirà trionfante, e allora risalirà nei cieli da cui discese pietoso e doloroso. Su questo tessuto narrativo e immaginoso, della nuova epica, Erasmo sparge le perle della sua immensa conoscenza della letteratura classica, con riferimenti all’Eneide soprattutto, e alla discesa agli Inferi di Enea per incontrare il padre Anchise, ma anche alle Georgiche, o alle Metamorfosi di Ovidio: «la poesia non è solo un lampo d’ispirazione, ma, e forse anche più, uno schieramento e un distillato di fonti e modelli di una lunga tradizione, disposti metricamente in un linguaggio elevato» (Carlo Carena)



Un viaggio immaginario attraverso taccuini, reportage, poesie e racconti di Buzzati, Caproni, Gogol’, James, Rilke, Soldati, Hesse e altri.

«Questa antologia è un ipotetico itinerario che mette in scena i luoghi e le emozioni profonde che sono state affidate ai fogli dei taccuini, ai reportage, alle poesie, ai racconti... esperienze inedite, segrete, legate al senso dell’avventura umana che il luogo ha rivelato. Su tutto sfolgora l’intuizione di una naturale disponibilità -a farsi accogliere dal luogo che nel momento in cui si rivela coinvolge intimamente l’esistenza del viaggiatore» (dall’introduzione di Fulvio Panzeri). Testi di Auden, Buzzati, Caproni, Gogol’, James, Nooteboom, Rilke, Silone, Soldati, Testori, Volponi, Wharton, Hesse e altri. Nuova edizione con presentazione di Alessandro Zaccuri.











Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.