Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Vent'anni fa la scomparsa di Dante Graziosi, il veterinario-scrittore

Vent'anni fa la scomparsa di Dante Graziosi, il veterinario-scrittore Vent'anni fa la scomparsa di Dante Graziosi, il veterinario-scrittore
Di Dante Graziosi, il veterinario, politico e scrittore scomparso il 7 luglio di vent’anni fa, il libro più famoso, targa d’oro al premio Bancarella da cui la Rai trasse uno sceneggiato tv, è senza dubbio Una Topolino amaranto. Con questo titolo Interlinea, nell’estate del 1992, iniziava le pubblicazioni. Per questo la casa editrice novarese ora ripubblica l’opera, con nuova copertina, accanto a La terra degli aironi, il titolo divenuto icona del territorio delle risaie e della civiltà delle pianure tra Sesia e Ticino. Allo scrittore e a quel titolo è dedicato anche un premio, unico in Italia per racconti di pianura, la cui scadenza è stata prorogata al 31 agosto mettendo in palio, tra l’altro, la pubblicazione dei testi migliori in un’antologia. A fine settembre nel Mulino di Granozzo, dove nacque e ambientò le sue maggiori opere, oggi diventato il villaggio azzurro di Novarello, si terrà un evento in suo ricordo promosso dai maggiori enti territoriali, a cominciare dal Centro Novarese di Studi Letterari che ha raccolto i suoi volumi in un fondo apposito della Biblioteca Negroni e sta pensando all’archivio dello scrittore.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.