Il tuo browser non supporta JavaScript!

Guicciardini tradotto per l'Italia di oggi

Recensione di: Storia d’Italia
02.08.2020
Da "Avvenire", Roberto Carnero su Storia di'Italia di Francesco Guicciardini a cura di Claudio Groppetti

«Va rilevata l'attenzione filologica al testo originale, reso in maniera sempre fedele e letterale, essendo lo scopo quello di rendere comprensibile il testo al lettore moderno, anche per ovviare a un paradosso che lo studioso evidenzia in una nota posta ad apertura del primo tomo: "Come tutte le trasposizioni linguistiche, essa serve per coloro che per vari motivi non sono in grado di leggere correntemente e capire il testo originale del Guicciardini, ottenendo così grazie a essa una migliore e tranquilla lettura della Storia d'Italia. È per questo che il Guicciardini è più famoso nella cultura mondiale che nella nostra. I lettori dei vari Paesi oggi leggono la Storia d'Italia in una traduzione moderna, mentre noi siamo obbligati a leggerla nel testo del Cinquecento"».

Storia d’Italia

Versione nella lingua italiana di oggi

di Francesco Guicciardini

editore: Interlinea

pagine: 884 + 896

Torna un grande classico della storia della letteratura del Cinquecento in una nuova versione aggiornata nella lingua italiana di oggi: la Storia d’Italia di Francesco Guicciardini è un viaggio appassionante nell’Italia del Rinascimento che ricostruisce con cura minuziosa le guerre, gli intrighi e le lotte per l’egemonia nella penisola. Condottieri, truppe mercenarie, principi, mecenati e ambasciatori, papi e ambiziosi sovrani si susseguono tra le pagine del Guicciardini, che descrive con spregiudicatezza e acume da diplomatico la perenne lotta per il potere sullo sfondo di un’Italia ormai in decadenza e ridotta a terra di conquista da parte di potenze straniere. Quarant’anni cruciali, tra il 1492 e il 1534, in cui lo scrittore fiorentino, protagonista e osservatore diretto degli eventi, ripercorre la crisi degli Stati italiani fino all’esito finale, che vedrà nella Spagna la nazione egemone e dominatrice. Grazie alla nuova versione di Claudio Groppetti, il capolavoro storiografico di Guicciardini si riafferma come testo fondamentale per comprendere la nostra storia nazionale.      

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.