Il tuo browser non supporta JavaScript!

Giambattista Bazzoni

Giambattista Bazzoni
autore
Interlinea
Giovanbattista Bazzoni è nato a Novara nel 1803 e si è presto trasferito a Milano, dove ha vissuto tutti i brevi quarantasette anni della sua vita.  In quella che allora era la capitale del Regno d’Italia, Bazzoni compì gli studi liceali. Nel 1821, assecondando il desiderio paterno, intraprese gli studi legali a Pavia, seguendo una carriera che era quasi divenuta una tradizione per i Bazzoni. Coltivò poi la sua passione letteraria. Il castello di Trezzo è il suo primo romanzo, e apparve a puntate sulla rivista Nuovo Ricognitore. L’editore Stella lo pubblicò per la prima volta in volume nel 1827.

Libri dell'autore

Il castello di Trezzo

di Giambattista Bazzoni

editore: Interlinea

pagine: 248

L'anno con cui s'apre Il castello di Trezzo è il 1385, in cui Gian Galeazzo, "conte di Virtù", diventa unico signore dello Stato milanese. Il suo tradimento porta all'arresto dello zio Bernabò Visconti, che viene incarcerato, appunto, nel castello. Gli intrighi di corte, le imboscate, le fughe, gli amori sono gli elementi di un testo (più ispirato al Walter Scott di Ivanohe che al contemporaneo Manzoni) che ha avuto fortuna popolare e che offre anche qualche squarcio di vera suggestione paesaggistica.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.