Il tuo browser non supporta JavaScript!

Tutti gli ebook

ordinati dall'edizione più recente

Poeti innamorati

Da Guittone a Raboni

a cura di Patrizia Valduga

editore: Interlinea

Un’antologia sull’amore ad opera di una delle poetesse più note per i suoi versi d’amore. Come ha detto una volta in un’intervista, «nell’innamoramento, come nella fruizione di un oggetto d’arte, quando è in gioco non solo la razionalità ma anche l’emozione, pensare e capire sono la stessa cosa». Un libro in cui anche i lettori giovani possono sentire risuonare le domande di passione della stessa curatrice: « Cosa fai, gli chiedevo, col mio cuore? / Quanto disti da me, in linea retta? / Quanti chilometri di batticuore? / Quando mi dai l’amore che mi spetta?»

L'ultima volta in Italia

di Maddalena Bergamin

editore: Interlinea

Una vera e propria sorpresa sono i testi di Maddalena Bergamin, giovane talento della parola con uno sguardo lucido di «occhi che bruciano» sulla «vita che di noi si racconta». L’autrice, che vive a Parigi, racconta in versi le stagioni, la vita e le passioni, tra attese e delusioni, con una freschezza e originalità notevoli. Da leggere e meditare, con commozione.

In risaia

di Colombi Marchesa

editore: Interlinea

Questo romanzo si pone al crocevia della cultura dell’800. L’opera si rivela una delle prime testimonianze di denuncia sociale che passa attraverso l’introspezione psicologica e si fa letteratura. Ambientato nel mondo delle risaie della pianura padana, le stesse che furono teatro del celebre Riso amaro, In risaia propone nella storia di una ragazza e dei suoi sogni un tema ancora attuale, come testimonia il prezioso testo di Gadda che lo accompagna.

Il cimitero marino

di Paul Valéry

editore: Interlinea

Con Claudel, Gide e Proust, Paul Valéry (Sète 1871-Parigi 1945) è stato uno dei massimi esponenti della letteratura francese della prima metà del secolo scorso. Cimitière marin èuno dei vertici della lirica del Novecento e ci accompagna dalla contemplazione della morte, tra le tombe del cimitero di Sète, all’esaltazione della vita, seguendo il vento che si è alzato a muovere il mare. La traduzione di Raul Capra, che intende mantenere la struttura strofica e ritmica dell’originale, ma senza il vincolo illusorio e sviante delle rime, è preceduta da un’ampia introduzione che esamina le precedenti traduzioni italiane del Cimitero marino, collocandole nell’ambito delle problematiche dell’odierna traduttologia.

I mari ovunque

di Elvira Dones

editore: Interlinea

Un viaggio in Irlanda s’intreccia con flashback che illuminano il passato dei protagonisti: Andrea, orfana argentina cresciuta tra sofferenza e ospedali psichiatrici, ed Eric, nel quale lei incontra la normalità e una ragione per non gettare via la vita. Passo dopo passo si scopre il perché di quel viaggio e delle scelte dei due personaggi, seguendo il ritmo appassionante di questo romanzo di dolori e sentimenti raccontato con rara delicatezza. Elvira Dones, albanese d’origine, è scrittrice, giornalista, autrice di sceneggiature e documentari tv; divide la sua attività tra la Svizzera e gli Stati Uniti, dove attualmente risiede. Tra i suoi romanzi pubblicati: per Interlinea Bianco giorno offeso, da cui sarà tratto un film, e per Feltrinelli Sole bruciato.

Pronomi personali

di Marco Corsi

editore: Interlinea

Una promessa della poesia italiana secondo Franco Buffoni. In questa raccolta, che inaugura la serie “Lyra giovani”, i “pronomi” del titolo sono le immagini che ci avvolgono e che sono “personali” perché c’è la necessità di un soggetto forte, un “io” che vorrebbe diventare un io di tutti. Marco Corsi cerca di mettere insieme, con le parole, una piccola “ragione emotiva”, tra razionalità e ferita sentimentale, per permettere il passaggio a una dimensione più ampia di significato e di esistenza: «lavoriamo per giorni sopra le parole; da giorni lavoriamo silenziosi intorno al nero, disegniamo immagini nere e silenziose. lavoriamo di silenzio e di nero».

Le cento più belle poesie d'amore italiane

Da Dante a De André

a cura di Guido Davico Bonino

editore: Interlinea

«Quei giorni perduti a rincorrere il vento, / a chiederci un bacio e volerne altri cento, / un giorno qualunque li ricorderai, / amore che fuggi da me tornerai». Così De André celebra la passione amorosa, tanto cara alla poesia italiana, sulla scia dei poeti delle origini: dai Siciliani a Dante, attraverso gli Stilnovisti, fino ai novecenteschi Saba, Montale, Luzi e molti altri. Poeti che hanno saputo descrivere l’amore in tutte le sue sfumature: dalle più accese e passionali a quelle tenui e malinconiche. Un’antologia d’autore sul sentimento più inspiegabile e imprevedibile dell’uomo.

Piero alla guerra

di Laura Pariani

editore: Interlinea

Riecheggiando Fabrizio De Andrè e La guerra di Piero Laura Pariani racconta le storie di tre conflitti: la Grande Guerra sul fronte del Carso, la seconda guerra mondiale nella ritirata italiana di Russia e il conflitto tra Argentina e Inghilterra nel 1982 per le isole Malvinas: protagonisti sono tre Pieri, tre giovani che partono per combattere una guerra che non hanno deciso né voluto, lasciando a casa tre Ninette ad aspettare inutilmente il loro ritorno. Tre storie diverse eppure tragicamente uguali che mostrano come la guerra, ovunque e in qualunque tempo si manifesti, porta sempre alle medesime sofferenze.

I racconti del "Mattino"

di Sebastiano Vassalli

editore: Interlinea

Dello scrittore scomparso nel 2015 emergono dalle pagine del “Mattino”, il quotidiano di Napoli, una serie di racconti pubblicati dall’82 al ’85 grazie alle amicizie partenopee dell’autore della Chimera nate al tempo della neoavanguardia e del Gruppo 63. Vassalli mette in scena storie in cui si sente il profumo del Sessantotto, con il 18 politico e il dibattito sul nozionismo di quella stagione, la violenza che accompagna la passione cieca del tifoso di calcio, la superstizione bonaria, lo stile della politica italiana. L’ironia pervade la brevi narrazioni che compongono un primo mosaico di quel carattere degli italiani che l’autore ha rappresentato nei suoi romanzi in cui «l’Italia non è soltanto un Paese vecchio e sostanzialmente immobile: è anche due paesi in uno. C’è il Paese Legale, sotto gli occhi di tutti, e c’è il Paese Sommerso, che tutti più o meno fanno finta di non vedere». Questi testi lo raccontano.

Tu, musica divina

di Massimo Vaggi

editore: Interlinea

Questo romanzo è la favola poetica di un'insolita educazione alla vita, ma contemporaneamente un viaggio divertito attraverso l'Italia del secondo dopoguerra, in cui il lettore è accompagnato dalle voci di contrabbandieri, carabinieri in crisi di coscienza, attori di avanspettacolo e orchestrali di Fred Buscaglione.

Uno di New York

di Enrico Emanuelli

editore: Interlinea

A 50 anni dalla scomparsa di Enrico Emanuelli, giornalista e scrittore che fondò la pagina letteraria del “Corriere della Sera”, torna il suo romanzo più bello, Uno di New York. è un amaro esame di coscienza di un pittore che, con alle spalle una carriera internazionale, torna per caso nella città natale, ma non ritrova più gli ideali giovanili. Nelle pagine resta ancora viva la sensibilità morale verso una cultura e una società che troppo spesso vuole diventare globale tradendo i propri valori.

Giulia

di Mino Milani

editore: Interlinea

Un ingegnere di successo incontra a una festa una giovane donna ricca di fascino e di mistero. La loro conoscenza cresce di pari passo con sentimenti che si fanno sempre più contrastanti. Ne nasce una storia d'amore che, tra continue rivelazioni, irretisce senza dare certezze. Come la vita.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.