Tutto su: Narrativa

Un giocattolo per Natale

di Gianni Rodari

editore: Interlinea

pagine: 32

Entrai nel bugigattolo, nel quale c’era posto solo per due sgabelli di legno e per uno scaffaletto su cui erano disposte quattro o cinque minuscole scatole. «Scusi» dissi «ma non vedo giocattoli». «Li vedrà». E l’omino aprì una delle scatolette e ne trasse un apparecchio che a prima vista mi sembrò un normale telecomando. Invece...
Viaggio d'Italia

Viaggio d'Italia

Un manoscritto del Settecento

di Giuseppe De Conti

editore: Interlinea

pagine: 384

Un manoscritto del '700 ritrovato svela il diario di un curioso viaggio lungo l'Italia di due amici canonici
Storie da mangiare

Storie da mangiare

di Guido Quarzo e Anna Vivarelli

editore: Interlinea

pagine: 48

Tre storie divertenti e piene di fantasia. Un cuoco che vuole cucinare una frittata speciale e finisce con una spassosa abbuffata collettiva e la storia di Candido Fiordilatte, pasticcere che deve chiudere bottega e decide di fare il pescatore, fino a quando in un'isola sperduta ritrova la sua antica passione grazie a una sorpresa.
Sempione '45

Sempione '45

Il salvataggio della galleria

di Guido Petter

editore: Interlinea

pagine: 136

Il romanzo narra un episodio realmente accaduto della Resistenza: il salvataggio, nell’aprile 1945, della galleria del Sempione, che i tedeschi si preparavano a far saltare in aria per impedirne l’uso agli Alleati. Un gruppo di partigiani, non potendo far esplodere le sessanta tonnellate di tritolo depositate nella stazione di Varzo (perché l’esplosione avrebbe distrutto l’intero paese), durante la notte con un piano audace riuscì a neutralizzare le sentinelle, a isolare la stazione e a portar via l’esplosivo, per bruciarlo poi sulla riva del fiume.
Narrar per valli

Narrar per valli

Scrittori dalla valle della Scienza al Po

a cura di Giovanni Tesio

editore: Interlinea

pagine: 136

Racconti inediti nati da un’idea «semplice e spontanea»: associare a ogni valle cuneese uno scrittore che vi ambienti una storia, una memoria
Nando dell'Andromeda

Nando dell'Andromeda

di Dante Graziosi

editore: Interlinea

pagine: 204

Un romanzo-paesaggio con dentro un romanzo-ritratto
Mi chiamo Max e sono un tossico

Mi chiamo Max e sono un tossico

di Mariella Carpinello

editore: Interlinea

pagine: 184

"Mi chiamo Max e sono un alcolista e un tossicodipendente. È solo per grazia di Dio che sono qui a raccontare la mia storia"
Maso Ciucciamaso

Maso Ciucciamaso

di Anna Lavatelli

editore: Interlinea

pagine: 32

Maso è un bambino tondo e paffuto, e passa il suo tempo a ciucciare dal Grande Biberon che gli prepara la mamma. Un giorno però Maso inciampa e cade, e grosso e rotondo com'è comincia a rotolare e non si ferma più finché.., Un divertente libro sul cibo e sui problemi dell'alimentazione senza alcuna retorica né moralismi.
La televisione prepotente

La televisione prepotente

di Silvia Roncaglia

editore: Interlinea

pagine: 32

VECCHIA EDIZIONEPer Carlo, nonostante le raccomandazioni della mamma, non sarebbe mai il momento di spegnere la televisione: i cartoni, la partita, i quiz... Ma un giorno la televisione impazzisce e decide di non spegnersi più. Un'avventura a lieto fine, per pensare a un modo diverso e più divertente di trascorrere il tempo libero.Vai alla nuova edizione
La musica dell'isola

La musica dell'isola

di Laura Mancinelli

editore: Interlinea

pagine: 32

Dall'autrice di Amadè, un racconto sospeso tra fantasia e realtà, ambientato nella magica atmosfera natalizia dell'isola di San Giulio, narra la storia dell'incontro tra una donna e un clochard, entrambi amanti di musica classica. Il rapporto si interrompe improvvisamente fino a una misteriosa apparizione sull'isola di San Giulio, sul lago d'Orta, una notte di Natale. Premio letterario "Storia di Natale" 2000.
Il giardino di Montaigne

Il giardino di Montaigne

di Pier Angelo Soldini

editore: Interlinea

pagine: 342

Uno spaccato dell’Italia negli anni settanta.
Figurine

Figurine

di Giovanni Faldella

editore: Interlinea

pagine: 294

Tritoli di racconti, paesi e bozzetti smozzicati, fantasie rinfratite, figurine da ridere