Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Giocare è una cosa seria

sconto
5%
Giocare è una cosa seria
Titolo Giocare è una cosa seria
Sottotitolo Viaggio nei segreti del gioco libero
Autori ,
Argomento Scienze sociali e altre scienze
Collana Alia, 87
Marchio Interlinea
Editore Interlinea
Formato
libro Libro
Pubblicazione 2024
ISBN 9788868575038
 
14,00 13,30
 
risparmi: € 0,70
Spedito in 2-3 giorni
Il gioco è una cosa seria, perché giocando ci si prepara alla vita: uno psichiatra infantile e uno scrittore propongono un viaggio affascinante nei loro giochi, alla ricerca dei fili invisibili che legano gli adulti di oggi ai bambini di allora. Non è un manuale né tantomeno una raccolta dei "giochi di una volta" ma, tra basi spaziali dietro un divano e scatole di montaggio, tra soldatini o bambole e rudimentali campi di calcio, gli autori presentano un educato grido in difesa del gioco libero, della fantasia e della creatività. Spetterà al lettore fare un confronto con la situazione attuale e tirare le proprie conclusioni.
 

Biografia degli autori

Marco Scardigli

Marco Scardigli

Marco Scardigli è nato, vive e lavora a Novara. Storico militare, ha pubblicato per Mondadori la trilogia sulle battaglie nella storia d’Italia, per Rizzoli Le grandi battaglie del Risorgimento (2010), per Utet Viaggio nella terra dei morti (2014), Le armi del diavolo (2015) e Il viaggiatore di battaglie (2017). È anche appassionato di gialli e Dada e il mistero dei Topi di Teatro è la quarta avventura con protagonisti Tina, Stoffel e Marchini dopo Celestina. Il mistero del volto dipinto (Mondadori, Milano 2016), Évelyne. Il mistero della donna francese (Interlinea, Novara 2018), secondo al Premio Bancarella 2019, e Tina e il mistero dei pirati di città (Interlinea, (2020). Oltre che di storia e narrativa, è anche appassionato di giochi e di cultura gastronomica (Sorsi. Come farsi una cultura alcolica, con Roberto Sbaratto, Interlinea, Novara 2019). 


Maurizio Stangalino

Maurizio Stangalino

Maurizio Stangalino, medico, neuropsichiatra infantile, psicoterapeuta, è stato allievo di Marcella Balconi. Ha maturato esperienze formative a orientamento psicodinamico sia nell’ambito della terapia individuale che di gruppo. Svolge da numerosi anni attività clinica specialistica, in ambiente pubblico e privato, con bambini e adolescenti. Collabora con le scuole e con gli enti locali (come consulente alle attività di supervisione educativa) per la realizzazione di progetti nell’ambito delle difficoltà ad apprendere e della prevenzione e cura del disagio nell’infanzia. In ambito scolastico conduce interventi formativi e di aggiornamento scientifico per il corpo docente. Ha sviluppato una lunga esperienza nel campo della psicopatologia adolescenziale, collaborando, in veste di consulente, con strutture terapeutiche e riabilitative che si occupano della presa in carico residenziale e della cura di adolescenti affetti da gravi patologie psichiatriche e comportamentali. Da diversi anni svolge attività di insegnamento universitario. è professore a contratto dell’Università del Piemonte Orientale e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Notizie che parlano di: Giocare è una cosa seria

La guida per riscoprire il gioco libero di uno scrittore e un neuropsichiatra infantile

Eventi collegati a Giocare è una cosa seria

Stand M105 - Salone del Libro, il 12.05.2024 alle ore 16.00, Via Nizza 294, Torino

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.