Il tuo browser non supporta JavaScript!

Occhichiusi

sconto
5%
Occhichiusi
titolo Occhichiusi
autore
illustratore
Argomenti Letteratura per l'infanzia Narrativa italiana per bambini e ragazzi
Letteratura per l'infanzia Età di lettura 8-11 anni
Collana Le rane, 18
marchio Le rane
Editore Interlinea
Formato Libro
Pagine 32
Pubblicazione 2005
ISBN 9788882124786
 
8,00 7,60
 
risparmi: € 0,40
Spedito in 2-3 giorni

Disponibile anche nel formato

Età consigliata

Dagli 8 anni.
Belloforte è un bambino bellissimo, il più bello del paese. Ma è anche molto triste, e spesso si trova a giocare da solo. Ma la sua mamma, un giorno, gli insegna un gioco meraviglioso: basta chiudere gli occhi e pronunciare una frase magica per diventare invisibile...
 

Biografia dell'autore

Sebastiano Ruiz Mignone

Sebastiano Ruiz Mignone, torinese, è uno dei più brillanti autori della nuova letteratura per ragazzi italiana. Ha pubblicato da tutti i maggiori editori e ha vinto numerosi premi letterari, tra cui l’Andersen e il premio Cento. Per Interlinea ha scritto Il musicista del TitanicLa strega di NataleCasa pelosaOcchichiusi e Il ritorno di Babbo Natale.

Un brano del libro

Ruiz Mignone, Occhichiusi, libro illustrato per ragazzi, Interlinea edizioniEra un bambino così bello, ma così bello che la madre non poté fare a meno di chiamarlo Bello, ma poiché era anche forte, ma così forte, il padre volle che si chiamasse anche Forte. Belloforte fu dunque il suo nome.
Belloforte era sì il più bello e il più forte di tutto il suo paese e dei paesi vicini, ma, poiché era anche il più triste, i bambini presto si stufavano di lui e lo lasciavano solo. Così, sempre più spesso, egli era costretto a giocare da solo o qualche volta con la madre. La madre aveva inventato per lui un gioco molto particolare che lo divertiva e che si chiamava Occhichiusi.
Era un gioco molto semplice e aveva una sola regola: quando non ci si voleva far prendere o trovare, bastava chiudere gli occhi e subito si diventava invisibili. Belloforte voleva far sempre lui la parte di quello che chiudeva gli occhi, perché era la più bella e perché gli piaceva essere invisibile.

In un paese non lontano, che non è qui e nemmeno là, ma di cui ora non ricordo il nome, nacque un giorno un bel bambino. I suoi genitori volevano tanto un bambino che, se avesse tardato ancora ad arrivare, sarebbero corsi fuori a comprarlo al mercato.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.