Il tuo browser non supporta JavaScript!

Paesaggi del silenzio con figura

sconto
5%
Paesaggi del silenzio con figura
titolo Paesaggi del silenzio con figura
autore
argomento Letteratura (narrativa, poesia, saggistica...) Poesia italiana
collana Lyra, 46
marchio Interlinea
editore Interlinea
formato Libro
pagine 192
pubblicazione 2012
ISBN 9788882128364
 
Promozione valida fino al 31/12/2020
12,00 11,40
 
risparmi: € 0,60
Spedito in 2-3 giorni
«L’opera di Pennati si può anche leggere come uno dei tentativi di sottrarsi alla crisi novecentesca del discorso poetico e alla destrutturazione dell’oggetto che di quella crisi era il dato più eminente e vistoso; è comunque un tentativo condotto con un impiego di strategia linguistica e di sapienza stilistica davvero inusitata, una competenza e un gusto lessicale che non lasciano margine a dubbi» (Giorgio Linguaglossa).
 

Biografia dell'autore

Camillo Pennati

Nato a Milano nel 1931, Camillo Pennati ha compiuto studi classici illuminati da Guido Bezzola e Luigi Panzeri. Salvatore Quasimodo lo include in Poesia italiana del dopoguerra (Schwarz, Milano 1958). Nel 1959 pubblica presso Guanda, dell’ingegnere Ugo Guandalini. A Londra, dove vivrà per vari lustri, Umberto Morra di Lavriana gli affida l’incarico di bibliotecario dell’Istituto Italiano di Cultura. Conosce Vittorio Sereni e pubblica da Mondadori L’ordine delle parole (1964). Nel 1973 Italo Calvino lo invita alla Giulio Einaudi di Torino dove, per svariati lustri, sarà redattore letterario per la narrativa e per la poesia angloamericane. Tre sue raccolte usciranno presso la casa editrice dello struzzo. Traduttore di saggistica, narrativa e poesia inglese e americana, troviamo scritti sulla sua poesia in un quaderno interamente dedicato della rivista internazionale “Hebenon”, 9-10 (2001). Ultima pubblicazione Modulato silenzio (Joker, Novi Ligure 2007).

Tra tutte le galassie

La sola ed unica e avvenibile occasione eccola qui
che si accade di esprimere da dentro e sopra
la cotica terrestre la forma singolare e singola
dell’interiore desiderio che nel durare
a percepirla tutta ne informa l’insita pulsione
come d’ogni minuto stelo e verticale caule
ciascuno a perseguire quel trasporto in effusione
che l’intride nel mentre ad affluire confluendo
dell’esistere nel luogo che ne accoglie adesso
e ancora quel possibile tra tutte le galassie
qui dove l’atmosfera ha avvolto e ancora avvolge
l’intero sostenibile. L’uomo si inventa
il sovrannaturale poi che svuotato di silenzio
ignora la natura in sé del senso percettibile.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.