Il tuo browser non supporta JavaScript!

Emanuele Luzzati. Natali a colori

sconto
5%
Emanuele Luzzati. Natali a colori
titolo Emanuele Luzzati. Natali a colori
sottotitolo Antologia del centenario
autore
Argomento Arte e architettura Testi vari d'arte e architettura
Collana Nativitas, 101
marchio Interlinea
Editore Interlinea
Formato Libro
Pagine 96
Pubblicazione 2021
ISBN 9788868574079
 
10,00 9,50
 
risparmi: € 0,50
Spedito in 2-3 giorni

Nel centenario della nascita di Emanuele Luzzati sono raccolte illustrazioni, cartoline, biglietti augurali, ceramiche e altri materiali che il grande artista e scenografo iniziò a disegnare negli anni che seguono la liberazione a Genova, diventando ben presto un protagonista delle arti applicate a livello internazionale. Presepi, bambini, re magi, storie dell’avvento, babbi natale, regali sono i temi tipici delle feste che l’artista reinterpreta con grande fantasia e generosità. Un libro che mancava per completare il ritratto di un indimenticato interprete della creatività italiana.

 

Biografia dell'autore

Walter Fochesato

Walter Fochesato è fra i maggiori esperti di letteratura per l’infanzia e storia dell’illustrazione. Da molti anni è coordinatore redazionale del mensile “Andersen”. Insegna al dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova e Storia dell’Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Macerata e al master in editoria dell’Università di Pavia-Collegio S. Caterina.
Per Interlinea Walter Fochesato fa parte del comitato della collana “Le rane” e ha pubblicato, fra l’altro: Auguri di Buon Natale. Arte e tradizione delle cartoline augurali (2010), Raccontare la guerra. Libri per bambini e ragazzi (2011), Il gioco della guerra. L’infanzia nelle cartoline del primo conflitto mondiale (2015), Le pubblicità di Natale che hanno fatto epoca (2017) e Il campanile scocca la mezzanotte santa. Le poesie di Natale che abbiamo letto a scuola (2018).

Un brano dal libro

natali-a-colori-luzzatiMi è capitato più volte, nel corso del tempo e soprattutto in occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari, di soffermarmi su una delle sue filastrocche più note (e più maltrattate dagli usi e abusi, scolastici prima e della rete poi): Il pellerossa nel presepe. Attualissima, peraltro; anche se nel parlarne pongo soprattutto l’accento sulla formidabile invenzione grafica di Bruno Munari. Ricordiamola in breve: un pellerossa («con l’ascia di guerra in pugno stretta») chiede di poter far parte anche lui del presepe:
Forse è venuto fin qua,
ha fatto tanto viaggio,
perché ha sentito il messaggio:
pace agli uomini di buona volontà.
Ecco, un po’ l’idea per questo libro mi è venuta da questi versi, perché, a parte i materiali che andavo via via scoprendo e mettendo da parte, ho pensato che Lele Luzzati fosse anche lui un pellerossa nel presepe.
Di famiglia ebraica, decisamente laico, non era praticante ma profondamente legato ai membri della sua comunità e ai suoi riti. Al tempo stesso era quanto mai rispettoso e curioso nei confronti del fatto religioso e delle tradizioni cristiane e non.
E forse tutto ciò nasce allorché, prima delle leggi razziali, tutta la famiglia Luzzati si trasferiva a Ferrara, per otto giorni, nella casa dei nonni materni, per la festa del Pésach. Non casualmente per Giuntina, nel 1984, ha illustrato, esaudendo un suo vecchio desiderio, l’Haggadàh di Pésach: «Un libro che compariva ogni anno durante il pranzo di Pasqua […]. Era il primo libro illustrato che vedevo», con «figurine molto ingenue», letto peraltro dalla nonna dato che il nonno era ateo.
Volendo avrebbe potuto benissimo evitare le commissioni di carattere più esplicitamente confessionale o legate, nel nostro caso, alla rappresentazione della natività.
E invece si resta stupiti di come e con quanta varietà di modi Luzzati l’abbia resa, e sempre con la stessa passione, la medesima gioia mista a stupore. Credo che, al fondo, vi fosse quel: «Pace agli uomini di buona volontà» dei versi rodariani e, ovviamente, del «Gloria in excelsis Deo», preghiera della liturgia cattolica che sembra risalire al III secolo dopo Cristo.

Rassegna stampa per Emanuele Luzzati. Natali a colori

Da "Libertà", su "Natali a colori" di Walter Fochesato
Da "Corriere di Novara", Eleonora Groppetti su "Emanuele Luzzati. Natali a colori" di Walter Fochesato
Da "Corriere Torino", Paolo Morelli su "Emanuele Luzzati. Natali a colori" di Walter Fochesato
Da "Corriere di Torino", Paolo Morelli su "Emanuele Luzzati. Natali a colori" di Walter Fochesato
Da "Il Corriere di Novara", Eleonora Groppetti sulla Fiera Più Libri Più Liberi

Notizie che parlano di: Emanuele Luzzati. Natali a colori

Luzzati inedito, il Natale di Einstein, gli inni di sant’Ambrogio e nevicate d’arte

Eventi collegati a Emanuele Luzzati. Natali a colori

Basilica dei Fieschi, il 19.12.2021 alle ore 16.00, Piazza Innocenzo IV, 20, Cogorno
MUSLI –Museo della Scuola e del Libro per l’Infanz, il 17.12.2021 alle ore 17.00, Torino, Via Corte d’Appello 20/F
Biblioteca Civica Carlo Negroni , il 16.12.2021 alle ore 18.00, corso Cavallotti 6, Novara
Casa Luzzati, Palazzo Ducale, il 15.12.2021 alle ore 17.30, Piazza Matteotti, 9 , Genova
Castello Sforzesco, Sala Bertarelli, il 21.11.2021 alle ore 10.30, Piazza Castello, Milano

Bizzere bizzere bizzere bò. / Come accadde non lo so! / Ma alla vigilia di Natale / - vola in fretta, presto, presto!, / le civette son tornate e hanno portato un bel canestro

Libri della stessa collana

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.