Il tuo browser non supporta JavaScript!

Incontra gli autori allo stand di Interlinea

Incontra gli autori allo stand di Interlinea Incontra gli autori allo stand di Interlinea

Con lo slogan “Fiori di parole” Interlinea festeggia al Salone del Libro di Torino, dal 19 al 23 maggio, allo stand W21 presso il padiglione Oval, i 30 anni di libri con incontri e reading tra novità e long seller del catalogo.
Durante i giorni di fiera una staffetta di autori festeggerà questo anniversario alternandosi allo stand per interviste, firmacopie e dirette social.
Alcuni autori saranno disponibili per firmacopie, interviste e dialogo con i lettori

Aggiornamenti sulla pagina Facebook @interlinea.edizioni 

VENERDÌ 20 MAGGIO ORE 17

ore 11 - Marco Scardigli, autore di Sorsi. Come farsi una cultura alcolica
ore 11,30 - Anna Vivarelli, autrice di Mangia Matilde!
ore 12 - Elena Mastretta, per la collana “Studi storici” dell’Istituto Storico Fornara
ore 12,30 - Cinzia Ghigliano, autrice di La bambina mascherata
ore 15 - Renato Bianco, autore di La canzone di Diego
ore 16 - Emilio Jona, autore di Il non più possibile fruscio degli anni 

SABATO 21 MAGGIO

ore 12 - Antonio Ferrara, autore di Papere contro la mafia
ore 12,30 - Clara Allasia, autrice di Balocchi di carta
ore 14 - Walter Fochesato, autore di Il gioco della guerra
ore 14,30 - Alberto Nessi, autore di Perché non scrivo con un filo d’erba
ore 16 - Gianni Mussini, curatore di Canti anonimi
ore 16,30 - Samir Galal Mohamed, autore di Damnatio memoriae
ore 17,15 - Corrado Benigni, autore di Tempo riflesso
ore 17,45 - Valeria Rossella, autrice di Quello che vedo

DOMENICA 22 MAGGIO

ore 10,30 - Giovanni Cerutti, autore di L’allenatore ad Auschwitz
ore 11,30 - Maria Borio, autrice di Trasparenza
ore 15 - Laura Pariani, autrice di Il lago dove nacque Zarathustra
ore 15,15 – Bruno Gambarotta ricorda Benito Mazzi con la nuova edizione di Nel sole zingaro
ore 15,30 - Simona Arrigoni, autrice di Parla piano se parli d’amore
ore 16 - Roberto Piumini, autore di Il rosso amore
ore 16,30 - Gian Luca Favetto, autore di Il viaggio della parola
ore 17,30 - Carla Riccardi, autrice di Montale dietro le quinte

LUNEDÌ 23 MAGGIO
ore 16 - Giovanni Tesio, autore di Primo Levi. Il laboratorio della coscienza

 

 

 

Sorsi

Come farsi una cultura alcolica

di Roberto Sbaratto e Marco Scardigli

editore: Interlinea

pagine: 112

Una degustazione letteraria tra pagine di grandi scrittori dedicate alle bevande alcoliche nella nostra cultura.

Mangia, Matilde!

Tre avventure di gusto

di Guido Quarzo e Anna Vivarelli

editore: Interlinea

pagine: 40

Questa è la storia di Matilde che non voleva mangiare la minestra e finì per caderci dentro.

Lui solo non si tolse il cappello

Vita e impegno politico di Ettore Tibaldi, protagonista della Repubblica dell’Ossola

di Andrea Pozzetta

editore: Interlinea

pagine: 320

La vita politica di un eroe civile dell'Ossola

La canzone di Diego

di Renato Bianco

editore: Interlinea

pagine: 272

Un romanzo corale in cui le storie dei personaggi, che lottano per raggiungere la propria felicità e realizzazione in un mondo che sembra fare di tutto per contrastarli, si fondono in un dialogo complesso che spesso lascia spazio alla riflessione introspettiva. Gli avvenimenti girano attorno a Luca, Marzia, Mattia e Ilaria, che dopo essersi incontrati quasi per caso intrecceranno le loro vite per sempre, condividendo ideali e obiettivi e sostenendosi reciprocamente. Come in una staffetta, i quattro protagonisti raccontano un brano della loro vicenda comune, ognuno narratore e spettatore della vita degli altri. Accanto a loro Diego, che appare quasi per caso, e come in una visione scompare poco dopo, lasciando dietro di sé un’onda di mistero, solidarietà e amore, a cui prima Mattia, poi gli altri, dovranno essere capaci di dare forma.

Il non più possibile fruscio degli anni

di Emilio Jona

editore: Interlinea

pagine: 176

Un itinerario poetico della senilità, privo di smarrimenti e stanchezze, ricco di saggezza e meraviglia, fitto di paesaggi, illusioni, persone, affetti, indignazioni di un presente che è anche memoria pertinente di un passato, forza attiva, e non occasionale ornamento della nostalgia: «è una piccola impresa che intrica / le ore della vecchiaia / impudica, che al fondo / al fondo contiguo e fedele / ha l’inferno / che non chiude la porta / a un paradiso crudele».

Papere contro la mafia. Una storia di Giovanni Falcone

di Antonio Ferrara

editore: Interlinea

pagine: 48

La storia di Giovanni Falcone raccontata attraverso...le sue papere.

Balocchi di carta

Percorsi di letteratura per ragazzi

di Clara Allasia

editore: Interlinea

pagine: 208

Percorsi di letteratura e riflessioni sulla rappresentazione del trauma fisico e psichico

Il gioco della guerra

L'infanzia nelle cartoline del primo conflitto mondiale

di Walter Fochesato

editore: Interlinea

pagine: 160

L'immagine dell'infanzia nella comunicazione visiva al tempo della prima guerra mondiale è un tema finora poco sondato e discusso.

Perché non scrivo con un filo d’erba

Antologia con autografi e inediti

di Alberto Nessi

editore: Interlinea

pagine: 104

«Mi chiedi perché non scrivo con un filo d’erba» spiega il grande vecchio della poesia svizzera, Alberto Nessi, in un’antologia che raccoglie i suoi testi più intensi, autografi e inediti, su dolore, ingiustizie, viaggi, natura e società

Canti anonimi

di Clemente Rebora

editore: Interlinea

pagine: 264

«Dall’imagine tesa / Vigilo l’istante / Con imminenza di attesa – / E non aspetto nessuno» sono i versi di chi è in ansia aspettando qualcuno e qualcosa: forse la donna amata, forse la conversione. Clemente Rebora, dopo l’annichilimento e la strage della Grande Guerra, scrive questi Canti anonimi perché vuole cercare, nel donarsi anonimo agli altri, una ragione per continuare a vivere, per ripartire, per trovare prima o poi chi «Verrà, se resisto / A sbocciare non visto, / Verrà d’improvviso, / Quando meno l’avverto». Per la prima volta un’edizione commentata di un libro fondamentale tra le due guerre.

Damnatio memoriae

di Samir Galal Mohamed

editore: Interlinea

pagine: 88

«Quello che senti alla stesura di ogni parola si chiama dolore».

Tempo riflesso

di Corrado Benigni

editore: Interlinea

pagine: 88

Corrado Benigni riflette sul tempo delle nostre esistenze, quasi un «rarefarsi in forma di persone», in questo libro che è un tentativo di sottrarsi al flusso della vita e quindi di condensare il tempo.

Quello che vedo

di Valeria Rossella

editore: Interlinea

pagine: 72

Delle cose che il poeta vede e che hanno pari grado di esistenza ma si manifestano diversamente: è ciò di cui parla questo libro di poesia perché è la ragione della poesia stessa. Le visibili passano per i sensi, le invisibili amplificano la realtà, tanto che «la realtà cambia di grado e sale / rapidamente una febbre nelle immagini». È allora una giostra struggente come la vita che, nel suo inarrestabile moto perpetuo, ci restituisce un eterno presente, dove schizzo dal vero e visione convivono: «Vengono a trovarmi gli amici, ma da giovani, / emergono dal permafrost degli anni, / sgranati nel temporaneo disgelo», nella certezza che «il vecchio dio cieco ci vede come ombre» e che, infine, «il grido / che annuncia l’alba pare di un uccello / invece è il tempo che piange ininterrotto».

L’allenatore ad Auschwitz

Árpád Weisz: dai campi di calcio italiani al lager

di Giovanni A. Cerutti

editore: Interlinea

pagine: 128

Calcio e discriminazione: la storia di Árpád Weisz il grande allenatore degli anni trenta che scoprì Giuseppe Meazza, costretto dalle leggi razziali dai campi di calcio italiani al lager.

Trasparenza

di Maria Borio

editore: Interlinea

pagine: 144

Una poesia che nasce dalla fluidità di un mondo liquido, sintesi tra puro e impuro.

Il lago dove nacque Zarathustra

Guida letteraria di Orta

di Nicola Fantini e Laura Pariani

editore: Interlinea

pagine: 88

Viaggio a Orta San Giulio tra itinerari veri e immaginari.

Nel sole zingaro

Storie di contrabbandieri

di Benito Mazzi

editore: Interlinea

pagine: 144

Capita che uno scampolo di mondo, in uno starnuto di Dio, si faccia specchio dell’esistenza umana.

Parla piano se parli d’amore

di Simona Arrigoni

editore: Interlinea

pagine: 136

Un romanzo di Simona Arrigoni che racconta con delicatezza e profondità gli affetti e le speranze di una generazione precaria che lotta per i propri sogni.

Il rosso amore

Cento poesie erotiche

di Roberto Piumini

editore: Interlinea

pagine: 112

Roberto Piumini si rivolge agli adulti con un piccolo kamasutra poetico su modi, strategie, andature del corteggiamento e del piacere.

Il viaggio della parola

di Gian Luca Favetto

editore: Interlinea

pagine: 88

"Nel tintinnare delle parole è la prova che la lingua cammina" scrive Gian Luca Favetto nel nuovo viaggio letterario che fa fare alle parole.

Montale dietro le quinte

Fonti e poesie dagli Ossi alla Bufera

di Carla Riccardi

editore: Interlinea

pagine: 184

Un altro importante tassello si aggiunge alla bibliografia degli studi montaliani.

Primo Levi

Il laboratorio della coscienza

di Giovanni Tesio

editore: Interlinea

pagine: 248

«Tutto Levi si può leggere in una sorta di doppio filo incrociato. Da un lato i libri in cui prevale nettamente una volontà di chiarezza e d’ordine, di moralità e di ragione; dall’altro la spinta uguale e contraria dell’enigma e delle tenebre, l’infezione cosmica dell’annientamento: tra ordine e caos» nota Giovanni Tesio, uno dei maggiori studiosi dell’autore di Se questo è un uomo, con un nuovo ritratto del grande scrittore e chimico, che ha scritto: «tu, uomo, sei stato capace di questo; la civiltà di cui ti vanti è una patina, una veste: viene un falso profeta, te la strappa di dosso, e tu nudo sei un mostro, il più crudele degli animali».

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.