Il tuo browser non supporta JavaScript!

A clessidra capovolta

sconto
5%
A clessidra capovolta
titolo A clessidra capovolta
autore
con testi di
argomento Letteratura (narrativa, poesia, saggistica...) Poesia italiana
collana Edizioni di poesia a tiratura limitata
marchio Interlinea
editore Interlinea
formato Libro
pagine 56
pubblicazione 2012
ISBN 9788882128760
 
Promozione valida fino al 31/12/2020
12,00 11,40
 
risparmi: € 0,60
Spedito in 2-3 giorni
Un viaggio attraverso i sentimenti e le passioni della vita di ogni uomo: questo rappresenta la raccolta di Lucio Pisani A clessidra capovolta in cui il tempo è scandito dalle emozioni.
 

Biografia dell'autore

Lucio Pisani

Lucio Pisani è nato a San Martino Valle Caudina, in provincia di Avellino, ma risiede a Como da più di quarant’anni. Laureato in Giurisprudenza all’università di Napoli, ha iniziato la carriera forense quale avvocato penalista. È stato deputato della IX Legislatura, provveditore agli studi di Torino e successivamente a Como e Bergamo. Nel 1998 gli è stata conferita dal Presidente della Repubblica la medaglia d’oro quale benemerito della cultura e dell’arte. Ha collaborato con l’editrice Bompiani alla traduzione di lirici greci e poeti latini a cura di Vincenzo Guarracino.
Bibliografia: Se vivere è durare, prefazione di Luigi Capelli (Mursia, Milano 1969); Circuiti di resistenza, prefazione di Alberto Longatti (Mursia, Milano 1971, Premio Cardarelli 1971); A mezza altezza, (Mursia, Milano 1972, Premio Lina Schwarz 1973); Le occasioni mancate, prefazione di Alberico Sala (S.M. Rossi, Biella 1974, Premio La Gerla d’oro); Interno d’autore, prefazione di G. Bárberi Squarotti (Genesi, Torino 1984); Forse l’amore, prefazione di Mario Luzi con immagini di Nino Lupica (Cattaneo, Lecco 1992, Premio Città di Milano 1996, Premio Pannunzio Torino 1996, Premio Penne 1996); Polittico Amaro, prefazione di Vincenzo Guarracino (Lithos, Como 1995); Malizie del dubbio, prefazione di Vincenzo Guarracino (Book, Bologna 1997, Premio Minturno 1997); De Senectute et ultra, prefazione di Federico Roncoroni e postfazione di Guido Zavanone (LietoColle, Faloppio 2008, Premio Città di Moncalieri 2009); Il doganiere metafisico, LietoColle, Faloppio 2009.

Quella fanciulla
che giace ormai da tempo nella pietra
forse un giorno rideva ed ora è solo
idolo scuro, pietra nella pietra.
Non so se vede gli alberi e gli uccelli
che a primavera, liberi nel canto,
danno un senso alla vita e alle stagioni.
Un giorno forse anche ella intonò un canto
alle attese e agli eventi,
affidando il messaggio del suo esistere
a persone distratte o indifferenti,
né vale domandarsi se tuttora
un’eco scavi ancora nella pietra
mentre il tempo trascorre indifferente
ed anche la memoria si fa stanca.

(Se qualcosa rimane oltre il durare)

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.