Il tuo browser non supporta JavaScript!

L’estate con Interlinea è sempre più digitale

L’estate con Interlinea è sempre più digitale L’estate con Interlinea è sempre più digitale

Interlinea vi accompagna in un'estate piena di letture, con novità in libreria tra storia, letteratura e filosofia, senza dimenticare i piccoli lettori, con gran parte del catalogo anche in e-book. Marco Vigna e Alessandro Barbero ci accompagnano alla riscoperta del brigantaggio italiano, Anna Maria D'Ambrosio ripercorre invece la letteratura alla ricerca dell'interlocutore del poeta e del fedele. Il nuovo numero di "Nuova corrente" offre una campionatura delle "meteore" dell'Ottocento, libri di successo ma presto dimenticati, e l'Edizione nazionale delle opere di Boiardo si arricchisce di una nuova uscita. Nella collana delle "Rane" ecco due titoli perfetti per i più piccoli sotto l'ombrellone: La rapa gigante di Roberto Piumini, fiaba della tradizione russa tradotta in versi con le illustrazioni di Andrea Astuto, e la nuovissima edizione di Filastrane di Anna Lavatelli illustrata da Emanuele Luzzati.
E non dimenticate di ascoltare il nostro podcast "Interlinea. Scrivere il futuro tra le righe della storia" (www.interlinea.com/podcast)
Riapriremo il 24 agosto: arrivederci a settembre con una campagna sconti e il lancio degli audiolibri delle “Rane”.
Buona lettura (e buon ascolto) con Interlinea!


Brigantaggio italiano

Considerazioni e studi nell’Italia unita

di Marco Vigna

editore: Interlinea

pagine: 560

Che cosa fu il brigantaggio postunitario se non un fenomeno essenzialmente criminale, fatto di violenze ed efferatezze che colpirono innanzitutto le popolazioni dell’Italia meridionale?

Vergine Luna

Il tu nella poesia e nella preghiera

di Anna Maria D'Ambrosio

editore: Interlinea

pagine: 152

«Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, / Silenziosa luna?» Nell’atto dello scrivere a chi si rivolge il poeta? E a chi si rivolge il fedele in preghiera? Entrambi parlano a un “tu” che non hanno davanti a sé, quindi di fatto a un interlocutore assente, che rappresenta l’Altro rispetto all’io. Queste pagine accompagnano in un itinerario affascinante alla ricerca del vero interlocutore nella poesia (da Leopardi a Emily Dickinson, da Rilke ad Antonia Pozzi) e nella preghiera (dai Salmi al Padre nostro, dalla lauda alle Confessioni di sant’Agostino e al “Tu” dei mistici, fino all’apostrofe irriverente di Baudelaire all’«ipocrita lettore, mio simile, fratello!»).

Best seller dimenticati. L’Ottocento italiano

Nuova corrente 165

rivista: Nuova Corrente

pagine: 144

Una campionatura di libri di successo ma dimenticati

Historia imperiale attribuita a Ricobaldo tradotta da Matteo Maria Boiardo

di Matteo Maria Boiardo

editore: Interlinea

pagine: 752

Questo testo, che ha a lungo suscitato discussioni tra gli studiosi, divisi tra chi lo vuole originale e chi traduzione di un’opera perduta di Ricobaldo, è stato pubblicato nel 2008 da Andrea Rizzi, con apparato esegetico in inglese, nella collana “Fonti per la storia medievale” dall’Istituto Storico Italiano. Lo studioso ne cura qui l’edizione in italiano.

L’eccesso del desiderio

Tra vendetta e misericordia

di Antonella Doninelli

editore: Interlinea

pagine: 144

Che cosa accade quando spinti dalla forza del desiderio che ci abita ci troviamo a fare i conti con i limiti che sembrano opporsi ad esso?

Il mondo si legge all’incontrario

La materia cavalleresca nel Novecento

di Davide Savio

editore: Interlinea

pagine: 248

Le avventure dei cavalieri non finiscono con don Chisciotte. Il Novecento prende ancora sul serio la follia di Orlando, i voli di Astolfo, l’anarchia di Rinaldo e di Morgante.

Le valorose ragazze di Lesa

Storie di donne del Novecento

a cura di Livia Casagrande, Lucilla Giagnoni, Rossella Köhler, Patrizia Lanfranconi, Todesco Maria Grazia, Laura Pezzi, Maria Grazia Rodi, Letizia Romerio Bonazzi

editore: Interlinea

pagine: 152

C’è un paese sul lago Maggiore, Lesa, dove nessuna via è intitolata a personaggi femminili, salvo una, dedicata alla Regina Margherita. È tempo di rimediare, lanciando una nuova toponomastica e intitolando idealmente ogni via di Lesa alle donne che hanno segnato la sua storia. Ed è ciò che si propone di fare questo libro: riportare alla luce la storia di alcune di quelle donne valorose e straordinarie, tutte differenti, ma accomunate da coraggio, generosità e orgoglio, che hanno dato un contributo fondamentale alla costruzione della comunità di questo piccolo paese, come di tanti altri in Italia. Ricordi e storie raccolti da un gruppo di donne di oggi, che hanno aperto armadi e bauli alla ricerca di immagini e volti, incontrando la fatica e la guerra del passato ma anche la gioia e la speranza nel futuro. E, come capita quando si guarda con occhi stupiti e curiosi ciò che ci circonda, hanno scoperto meraviglie e qualche inaspettata sorpresa, come l’incontro con Liliana Segre.

La rapa gigante

di Roberto Piumini

editore: Interlinea

pagine: 40

Una fiaba della tradizione russa tra natura e animali

Filastrane

Storie di rane in giro per l’Italia

di Anna Lavatelli e Emanuele Luzzati

editore: Interlinea

pagine: 32

Rincorrendo l’alfabeto, ventisei divertentissime rane girano l’Italia combinandone di tutti i colori

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.