Il tuo browser non supporta JavaScript!

Nella lingua del nemico e altre poesie sulla guerra in Ucraina

sconto
5%
Nella lingua del nemico e altre poesie sulla guerra in Ucraina
titolo Nella lingua del nemico e altre poesie sulla guerra in Ucraina
autore
curatore
Argomento Letteratura (narrativa, poesia, saggistica...) Poesia straniera
Collana Lyra, 103
marchio Interlinea
Editore Interlinea
Formato Libro
Pagine 136
Pubblicazione 2022
ISBN 9788868574710
 
14,00 13,30
 
risparmi: € 0,70
Spedito in 2-3 giorni

«Le tue ceneri in mano ho tenuto»: Un libro intenso sul tema del rapporto culturale, sociale e politico tra Russia e Ucraina grazie a uno dei maggiori poeti civili ucraini viventi che, usando la «lingua del nemico», da tempo racconta l’occupazione russa della regione della Crimea e la guerra attuale, purtroppo prevista. L’invasione militare viene trattata con un approccio personale che diventa una testimonianza viva e un monito sugli sviluppi futuri della tensione tra Russia e Ucraina con il resto del mondo occidentale. «qui Kabanov sembra insegnarci che l’utopia della scrittura poetica è sempre uno degli strumenti più forti per (cercare di) arginare la violenza della storia» (Alessandro Achilli).

 

Biografia dell'autore

Aleksandr Michajlovič Kabanov

Aleksandr Michajlovič Kabanov è un poeta, traduttore, editore e attivista ucraino, che scrive in russo e in ucraino. È nato nel sud dell’Ucraina, a Cherson, nel 1968. Nel 1992 si è laureato in Giornalismo all’Università Statale di Kyjiv, la città dove vive e lavora dal 1985. È autore di quindici raccolte di poesia, tra cui Vremja letajuščich ryb (Il tempo dei pesci volanti, 1994), Lastočka (Rondine, 2002), Ajlov’juga (Tiamotempesta, 2003), VES’ (TUTTO, 2005), Betmen Sagajdačnyj (Batman Sahajdačnyj, 2010), Volchvy v planetarii (Magi al planetario, 2014), Russkij indeec (Un indiano d’America russo, 2018), Obysk (Perquisizione, 2021), Na slonach i čerepach (Teschi, elefanti e tartarughe, 2021) e Ischodnik (Codice esodo, 2022). I suoi versi sono stati tradotti in molte lingue e le sue interviste sono state pubblicate su giornali e riviste di molti Paesi. Per la sua poesia è stato insignito di dodici premi, tra cui, nel 2010, il premio internazionale “Antologia” per i suoi meriti nella poesia di lingua russa. Questo è il suo primo libro in italiano.

Rassegna stampa per Nella lingua del nemico e altre poesie sulla guerra in Ucraina

Da "Robinson", Aleksandr Kabanov su "Nella lingua del nemico"

Notizie che parlano di: Nella lingua del nemico e altre poesie sulla guerra in Ucraina

A ottobre i libri Interlinea regalano una borsa in tela ecologica perché da 30 anni coltiviamo fiori di parole, con molte novità.

Vi dico addio, stolti accecati, / che fate la storia ma siete invasati, / voi che offendeste e che ancora offendete / il russo ucraino, per me lingua madre

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.