Il tuo browser non supporta JavaScript!

Per una letteratura di confine

sconto
5%
Per una letteratura di confine
titolo Per una letteratura di confine
sottotitolo Autori, opere e riviste del Piemonte orientale
autore
Argomento Letteratura (narrativa, poesia, saggistica...) Saggistica letteraria
Collana Biblioteca, 41
marchio Interlinea
Editore Interlinea
Formato Libro
Pagine 244
Pubblicazione 2007
ISBN 9788882125639
 
15,00 14,25
 
La "geografia e storia della letteratura italiana", dopo la lezione di Dionisotti, è sempre più al centro degli interessi di ricerca: entro queste coordinate si colloca questo volume che si propone di individuare, attraverso esperienze di notevole significato, alcune linee lungo le quali si è sviluppata, tra Otto e Novecento, la letteratura nata al di qua del Ticino, ma spesso aperta a un confronto con più ampie prospettive culturali: da Faldella alla Marchesa Colombi, da Emanuelli a Vassalli. Due, almeno, le linee prevalenti: quella di una scrittura umoristica (di straniamento ironico e critico nei confronti della realtà) e quella della ricerca stilistica (dagli esponenti della "Scapigliatura piemontese" studiata da Contini fino ad autori dimenticati come la biellese Catella o il casalese Ravasenga, caro a Mario Soldati e Cesare Garboli).
 

Biografia dell'autore

Giuseppe Zaccaria

Giuseppe Zaccaria, torinese, critico letterario e professore ordinario di Letteratura italiana all’Università del Piemonte Orientale, è uno degli autori del fortunato manuale scolastico Dal testo alla storia, dalla storia al testo la storia (Paravia). Di recente ha pubblicato da Bompiani Le maschere e i volti. Il “carnevale” nella letteratura italiana dell’Otto-Novecento. Presso Interlinea ha pubblicato, con Pier Vincenzo Mengaldo, Lingua e stile nell’Ottocento italiano: due saggi.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.