Il tuo browser non supporta JavaScript!

Nativitas

Testi ispirati o ambientati a Natale della tradizione classica e moderna
(formato 12×16)

“Nativitas” di Interlinea, unica collezione editoriale in Italia dedicata al tema del Natale tra letteratura, arte e spiritualità, nasce nel 1993 da un'idea di Carlo Carena per la prima uscita, un cofanetto intitolato Le storie della tradizione contenente la Legenda aurea. Il Natale e l’Epifania di Jacopo da Varagine, Il protovangelo di Giacomo e La storia dei re magi di Giovanni da Hildesheim. Tra i successi ricordiamo Natale in poesia. Antologia dal IV al XX secolo, a cura di Luciano Erba e Roberto Cicala, Quel Natale nella steppa di Mario Rigoni Stern e, di Jorge Bergoglio, Dacci la grazia della tenerezza. Il formato dei volumi, in brossura, è tascabile (cm 12x16), con una veste grafica appositamente sobria realizzata con materiali di pregio e titoli in oro impressi a caldo. "Nativitas" ha vinto il premio San Vidal di Venezia nel 1999 quale migliore collana.

Il catalogo della collana offre titoli che possono essere suddivisi in categorie quali:

Narrativa, si pensi a testi quali Quel Natale nella steppa di Mario Rigoni Stern (2006), Natale a Marradi. L’ultimo Natale di Dino Campana di Sebastiano Vassalli (2007). Alcuni volumi sono dedicati a una città o territorio, come Natale sotto la Mole. Scrittori torinesi raccontano a cura di Giovanni Tesio (2008), Natale in piazza Duomo (2013) e Natale sotto il Cupolone (2014). Altri volumi hanno la firma di grandi classici come Un canto di Natale (2009) di Charles Dickens, Un Natale in prigione. Ricordo di guerra (2009) di Roberto Denti, Sogno di Natale e altri racconti (2010) di Luigi Pirandello, Il caso dell'oca di Natale di Arthur Conan Doyle (2014) o Il sarto di Gloucester di Beatrix Potter (2015)

Piccoli libri d’arte che, tra i volumi più significativi, propone Le mie natività del critico d’arte Federico Zeri (2000), La stella dei re magi di Emanuele Luzzati (2003), Le più belle incisioni della Natività dal XV al XX secolo (2009), Auguri di buon Natale. Arte e tradizione delle cartoline augurali (2010) di Walter Fochesato, Natività agli Uffizi (2013) e i più recenti Sagrada Familia. Natività di Antoni Gaudì (2014) e Le più belle Natività al Louvre (2015)

Spiritualità che offre interessanti spunti di riflessione attraverso opere come Un bambino per sempre. Meditazioni sul Natale di Giovanni Testori (2007), Visioni di Natale. Lettere e meditazioni (2009) di Padre Pio e La notte della luce. Pagine e omelie di Natale (2010) di Karol Wojtyla. Non potevano poi mancare Jorge Bergoglio, con Dacci la grazia della tenerezza (2013) e la novità 2014 di Papa Giovanni XXIII La grande festa della pace a cura di Giuliano Vigini.

Saggistica tra cui si segnalano Cantautori a Natale a cura di Giovanni A. Cerutti (2008), Cinema a Natale del critico Giorgio Simonelli (2008) e Se una notte d'inverno un musicista. Otto storie rock di Riccardo Bertoncelli (2010).

Poesia, rappresentata principalmente dall’antologia Natale in poesia. Antologia dal IV al XX secolo a cura di Luciano Erba e Roberto Cicala (2000-2006) e dagli inediti di Clemente Rebora in Il tuo Natale di fuoco a cura di Roberto Cicala e Valerio Rossi (2016). È del 2014 la raccolta di Giovanni Tesio Il canto dei presepi.

I bambini hanno bisogno

Memorie natalizie e canti per la vita che nasce

di Elio Fiore

editore: Interlinea

pagine: 80

Memorie natalizie (dai ricordi d'infanzia al presepe nel ghetto di Roma) e canti per la vita che nasce ("perché i bambini hanno bisogno di te, uomo, per ricordarti di essere stato bambino"). Con tavole di Giosetta Fioroni e una testimonianza di Rafael Alberti.

Inni natalizi

di Ambrogio (sant')

editore: Interlinea

pagine: 64

"Grande è questo carme, nessun altro lo supera in potenza; attraverso quei canti quotidiani di tutta la bocca del popolo ognuno gareggia nel desiderio di confessare la sua fede": così Ambrogio, il grande vescovo di Milano vissuto tra il 334 (o 340) e il 397, rispondeva ai detrattori parlando dei suoi inni, un'opera tuttora celebre e ricca di interesse. "si può dire per Ambrogio che la sua poesia è anche nel suo stile e il suo stile ha la suggestione evocativa, l'eleganza spirituale della grande, genuina poesia classica" (Carlo Carena).

Sorridi a Natale

Le più belle vignette

di Guido Clericetti

editore: Interlinea

pagine: 80

"L'umorista è un pessimista allegro" dice parlando di sé l'autore di questo libro, Guido Clericetti. Un umorismo poggiato su queste basi può riuscire a ridere e a far ridere, con tenerezza e garbo, anche del Natale. Protagonisti i famosi omini con gli occhi a croce che, si dice, piacessero molto anche a Giovanni Paolo II.

La musica dell'isola

di Laura Mancinelli

editore: Interlinea

pagine: 32

Dall'autrice di Amadè, un racconto sospeso tra fantasia e realtà, ambientato nella magica atmosfera natalizia dell'isola di San Giulio, narra la storia dell'incontro tra una donna e un clochard, entrambi amanti di musica classica. Il rapporto si interrompe improvvisamente fino a una misteriosa apparizione sull'isola di San Giulio, sul lago d'Orta, una notte di Natale. Premio letterario "Storia di Natale" 2000.

La favola di Natale

di Giovanni Guareschi

editore: Interlinea

pagine: 80

Una storia piena di commozione con infiniti riferimenti alla realtà. Scritta dal grande autore emiliano nel dicembre 1944, durante la prigionia nel lager di Sandbostel, fu letta agli altri prigionieri in una baracca-teatro la sera della vigilia di Natale da un giovanissimo Gianrico Tedeschi, accompagnato alla fisarmonica da Arturo Coppola. La prima edizione uscì nel dopoguerra, nel 1945, con le illustrazioni dell'autore.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.