Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il violino di Auschwitz

sconto
5%
Il violino di Auschwitz
titolo Il violino di Auschwitz
autore
illustratore
argomenti Letteratura per l'infanzia Narrativa italiana per bambini e ragazzi
Letteratura per l'infanzia
collana Le rane, 37
marchio Le rane
editore Interlinea
formato Libro
pagine 88
pubblicazione 2019
ISBN 9788866991250
 
Promozione valida fino al 31/12/2021
8,00 7,60
 
risparmi: € 0,40
Spedito in 2-3 giorni

Disponibile anche nel formato

Età consigliata

Dagli 8 anni in su.

Cicci ha tutto ciò che una ragazza possa desiderare: una vita bella e agiata, una famiglia che le vuole bene, tanti amici e una grande passione per la musica. Ma è ebrea e durante la guerra tutto cambia. Le rimarrà solo il suo violino, da cui non si separerà a nessun costo. Sarà proprio lui a raccontare, dopo un lungo silenzio, la lenta discesa di Cicci verso l’inferno del campo di concentramento di Auschwitz, dove sarà costretta a suonare per le SS. Scoprirà però che la musica rende liberi. Un racconto commovente tratto da una storia vera.

 

Biografia dell'autore

Anna Lavatelli

Anna Lavatelli è nata a Cameri, paese dove attualmente vive. Si è laureata in Filosofia all’Università Statale di Milano e ha insegnato per molti anni Lettere alle scuole medie. Inizia a dedicarsi ai libri per ragazzi nel 1986, cimentandosi con i generi più diversi ma sempre con un occhio rivolto ai problemi della società contemporanea. Svolge attività di animazione progettando percorsi didattici di invito alla lettura. Ha vinto molti premi tra i quali quello del Battello a Vapore nel 1993 e il premio Andersen nel 2005 come migliore autrice italiana con Bimbambel (Interlinea). I suoi libri per bambini sono tradotti anche all'estero, in particolare in America latina.
Per le Rane di Interlinea ha pubblicato molti libri, come Il giallo del sorriso scomparso, Chi ha incendiato la biblioteca?, I racconti dei re magi, Filastrane. Storie di rane in giro per l'Italia, È Natale Bimbambel, Una gamba dispettosa, Maso Ciucciamaso, Il nuovo manuale della Befana, La gallina che non sapeva fare le uova, Benvenuto, pomodoro! Il violino di Auschwitz, un grande successo per ragazzi sul tema della Shoah. Anna Lavatelli fa anche parte del comitato editoriale delle Rane fin dal 2001, anno di fondazione della collana.
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito di Anna Lavatelli.

Un brano del libro

Un giorno di novembre del 1938, il signor Edgardo aprì il “Corriere della Sera” e sedette affranto sul divano di casa.
«Stai bene, papà?» chiese Eva Maria, che stava uscendo a far compere, infagottata come un’eschimese. «Hai una faccia!» 
«Guarda qui, in prima pagina. Sono state emanate le leggi per la difesa della razza» disse lui con voce cupa.
«E adesso?»
«Se la prenderanno con noi ebrei, Cicci. Ecco cosa sta per succedere».
La sua voce era così desolata che la ragazza non osò più chiedergli nulla.
Ma presto fu tutto chiaro.
Enzo e Eva Maria non potevano più andare al cinema, a teatro, al ristorante. Così, da un giorno all’altro.
E neanche frequentare club sportivi, sale da ballo o altri luoghi di divertimento pubblico.
Questo significava non trovarsi più con gli amici. Andare in vacanza, al mare, in montagna. 
Quando i figli sbuffavano, i genitori non reagivano quasi mai nello stesso modo.
La signora Egle diceva, di solito: «Senti, senti! E cosa dovrebbe dire vostro padre, che non può più lavorare?»
Mentre il signor Edgardo con più tranquillità proponeva: «Possiamo sempre fare un festone a casa nostra». 
Ma c’erano cose ben più gravi nel futuro dei due ragazzi. 
Per esempio, non potevano più andare a scuola.
E c’era anche un’assurda lista di lavori che non potevano più svolgere, come fare il medico, il ferroviere, l’avvocato, l’insegnante, l’impiegato statale, l’allenatore sportivo, il musicista...
Questo significava, per Eva Maria, l’addio alla carriera di violinista.



Libro illustrato per ragazzi Libro illustrato per ragazzi
Libro illustrato per ragazzi Libro illustrato per ragazzi

Rassegna stampa per Il violino di Auschwitz

Da "Novaraoggi Gionale di Arona" su "Il violino di Auschwitz" di Anna Lavatelli
Da "La Stampa", Marcello Giordani su "Il violino ad Auschwitz" di Anna Lavatelli

Eventi collegati a Il violino di Auschwitz

Fondazione Marazza, il 08.02.2020 alle ore 16.00, Viale Marazza 5, Borgomanero
Centro Parrocchiale di Salice S.no e Palazzo Gorgo, il 30.01.2020 alle ore 18.00, Via V. Emanuele II 6/8 e Via Girolamo Marciano, 17, Salice Salentino e Leverano

Cominciò come un venticello senza importanza, che incattivì e diventò bufera. E niente fu più come prima. Niente.

Libri della stessa collana

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.